News UDINESE 1 - 2 PARMA
19 gennaio 2019
Segna Okaka ma non basta

UDINESE 1 - 2 PARMA

DSC_2225.JPG
Non inizia nel migliore dei modi il nostro girone di ritorno contro un Parma che ha saputo capitalizzare al massimo le occasioni avute e la maggiore fisicità di alcuni dei suoi giocatori.

PRIMO TEMPO

Al 10’ Mazzoleni assegna un calcio di rigore per il Parma dopo aver verificato l’azione alla VAR per un contatto di De Paul su Gervinho; il tiro dagli undici metri lo calcia Inglese che spiazza Musso. Si tratta del primo rigore assegnato a favore del Parma in questo campionato.

Al 16’ Inglese conquista un calcio piazzato al limite dell’area, pallone insidioso di Stulac con Musso che prolunga con i pugni in calcio d’angolo.

Fase dell’incontro con ritmi molto alti con noi molto aggressivi e propositivi tant’è che al 28’ De Paul cerca l’inserimento di Stryger in area, quest’ultimo controlla bene ma calcia sull’esterno della rete. 

Ancora un’occasione al 32’: Okaka prolunga per De Paul che cerca l’inserimento di Stryger, ma quest’ultimo viene anticipato all’ultimo da Gagliolo.

Occasioni in progressione, come un minuto dopo: cross di Fofana dalla destra per Okaka che prolunga su Lasagna, la palla finise di poco al lato della porta.

Al 43’ buon movimento di Nuytink per Okaka che cerca di prolungare per Larsen il quale però si trova in fuorigioco.

Allo scadere ancora Okaka, molto propositivo in questa prima frazione, calcia fuori di pochissimo. 

L’ultima azione del primo tempo è per De Paul, che tira dal limite dell’area con un tiro a giro a lato, fuori di poco.

SECONDO TEMPO

Stessi 11 in campo anche nel primo tempo.

Al 3’ occasione per Il Parma, Biabiany serve in area Inglese, Musso con un riflesso perfetto blocca il tiro del giocatore gialloblù.

Dopo cinque minuti arriva il giusto pareggio a seguito di uno scambio tra Lasagna e Fofana: Okaka risolve la mischia poggiando con fisicità di testa in porta. 
Okaka che ritorna a segnare in Serie A dopo quasi quattro anni e che non poteva pertanto cominciare in modo migliore il suo ritorno nella massima serie.

Al 14’ tentativo da lontano di Opoku, ma Sepe fa sua la sfera.

Un minuto dopo accelerazione di Gervinho che libera sulla destra per Biabiany il cui tiro si spegne ampiamente sopra la traversa.

Al 18’ occasione per il Parma, con un inserimento di Gervinho raso terra, Musso si fa trovare pronto e blocca il tentativo di tap in di Biabiany.
Al 20’ ci facciamo pericolosi: traversone di Stryger, colpo di testa di Lasagna, parata non perfetta di Sepe, De Paul ne approfitta ma la sua deviazione si infrange sul palo esterno della porta difesa da Sepe.

Al 23’ ancora un’altra occasione per noi: Fofana serve De Paul che cerca di piazzarla sull’incrocio dei pali con un tiro a giro da 25 metri, Sepe però manda la sfera sopra la traversa. 

Con noi protesi in avanti alla ricerca del gol del vantaggio il Parma ne approfitta in contropiede e al 24’ passa nuovamente in vantaggio, con un’azione iniziata da Gervinho nella propria metà campo e conclusa dallo stesso numero 27.

Al 30’ un altro tentativo di De Paul da lontano, ma il suo destro termina alto.

Due minuti dopo pericoloso il neoentrato Machis, abile a liberarsi in area, ma il suo sinistro si spegne sul primo palo.

Al 34’ grande occasione per De Paul con un pregevole tiro al volo dai 20 metri, parata straordinaria di Sepe, con il pallone che finisce sul palo prima di finire in out.

I nostri tentativi per riagguantare almeno il pareggio si sprecano e non bastano i quattro minuti di recupero decisi dall’arbitro Mazzoleni per raddrizzare una partita decisamente stregata per i nostri colori.


UDINESE-PARMA 1-2
Marcatori: all’11’ Inglese su rigore; nel secondo tempo al 5’ Okaka, al 23’ Gervinho 

UDINESE
Musso, Opoku, Troost-Ekong, Nuytinck, Stryger, Fofana, Behrami, D’Alessandro (43’ s.t. Balic), Lasagna, De Paul, Okaka (29’ s.t. Machis). 
All. Nicola
A disposizione: Nicolas, Perisan, Iniguez, Zeegelaar, Coulibaly, Micin, Pontisso, Ter Avest
 
PARMA
Sepe, Iacoponi, Stulac (45’ s.t. Scozzarella), Deiola (27’ s.t. Kucka), Barillà, B. Alves, Gervinho (43’ s.t. Gazzola), Gagliolo, Inglese, Biabiany, Bastoni. 
All. D’Aversa
A disposizione: Frattali, Dimarco, Ceravolo, Sierralta, Gobbi, Di Gaudio, Siligardi, Dezi, Kucka, Sprocati

Ammoniti: Opoku, D’Alessandro, Okaka, Deiola
Note:  

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo 
Assistenti: Liberti di Pisa e Raspollini di Livorno 
Quarto uomo: Rapuano
VAR: Aureliano
Assistente VAR: Preti 
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto