News Udinese-Spal finisce in pareggio: 1-1 alla Dacia Arena
21 gennaio 2018
Dopo un buon primo tempo coronato dal vantaggio di Samir, i ferraresi pareggiano con un guizzo di Floccari a inizio ripresa

Udinese-Spal finisce in pareggio: 1-1 alla Dacia Arena

DSC_8074.JPG
UDINESE-SPAL 1-1

Marcatori: all’11’ Samir; nel secondo tempo al 3’ Floccari

UDINESE
Bizzarri, Nuytinck, Danilo, Samir, Larsen, Barak, Balic (28’ s.t. Maxi Lopez), Jankto (22’ s.t. Hallfredsson), Pezzella, De Paul, Lasagna. All. Oddo
A disposizione: Scuffet, Borsellini, Fofana, Ingelsson, Perica, Pontisso, Varesanovic, Caiazza, Donadello, Vasko 

SPAL
Gomis, Cionek, Vicari, Felipe, Lazzari, Kurtic, Viviani (33’ s.t. Schiattarella), Grassi, Mattiello (44’ s.t. Dramè), Floccari, Antenucci. All. Semplici
A disposizione: Marchegiani, Meret, Cremonesi, Bellemo, Bonazzoli, Vaisanen, Mora, Vitale, Costa, Paloschi

Ammoniti: Felipe, Kurtic, Pezzella, Viviani, Danilo

Arbitro: Doveri di Roma
Assistenti: Lo Cicero e Vivenzi di Brescia 
Quarto Uomo: Martinelli di Roma 
VAR: Gavillucci – Assistente Var: Ros




Nonostante un buon primo tempo i nostri ragazzi non riescono ad avere la meglio su una Spal che interpreta meglio il secondo tempo e ottiene il pareggio con Floccari.

Il primo, debole, tentativo di tiro in porta dell’incontro è di marca spallina con Kurtic che incrocia con il sinistro dopo pochi minuti dall’avvio del match, ma la sua conclusione è facile preda di Bizzarri.

Punizione dal vertice sinistro dell’area spallina al 10’: calcia De Paul ma la difesa ospite devia con qualche patema in calcio d’angolo sulla cui battuta l’Udinese passa. Ancora De Paul pennella un preciso pallone verso l’area piccola cogliendo la testa di Samir, pronto così a deviare la sfera in rete per quello che è l’1-0 friulano!

La Spal prova a riaffacciarsi nell’area avversaria al 18’ con una punizione dal lato corto dell’area bianconera respinta dal muro della difesa di casa.

Pecca di generosità Barak un minuto dopo, ben servito da De Paul, che appoggia per un compagno invece di calciare a rete consentendo alla difesa biancazzurra di intercettare il pallone in piena area di rigore. 

Ci prova Balic con un destro a incrociare dal limite al 33’ che si spegne di poco a lato.

Ancora De Paul al 36’ suggerisce per Lasagna in verticale: l’attaccante mantovano colpisce al volo di destro ma la sua deviazione, seppur di poco, non riesce a inquadrare la porta. 

I nostri bianconeri sono comunque padroni del campo in questo primo tempo nel quale sono riusciti a rintuzzare puntualmente ogni sterile tentativo offensivo dei giocatori ferraresi.

La ripresa inizia con una doccia gelata: punizione dal vertice sinistro dell’area bianconera, la difesa allunga il pallone sull’altro lato dov’è appostato Antenucci che rimette il pallone in area dove Floccari è più lesto di tutti a ribadire in rete.

La Spal va anche vicina al raddoppio all’11’ su punizione dal limite: la traiettoria imposta da Viviani viene deviata dalla barriera con il pallone che prende una traiettoria pericolosa prima di spegnersi sopra la traversa.

Cross di De Paul dalla destra verso l’area di rigore ma Gomis riesce a giocare in anticipo su Lasagna con un’uscita alta.

Al 19’ ci prova ancora De Paul appena dentro l’area ospite, ma stavolta è Felipe a dirgli di no con un recupero decisivo al momento di calciare a rete.

Mister Oddo prova a ridare ossigeno a centrocampo e attacco inserendo in serie Hallfredsson al posto di Jankto e Maxi Lopez per Balic.

Grande parata di Bizzarri al 26’ che alza uno spiovente pericoloso di Vicari, mentre due minuti dopo ancora Spal pericolosa su una doppia conclusione, prima con Grassi sulla quale l’estremo di casa si oppone di pugno, e poi Danilo recupera in scivolata sul tentativo di tap-in di Antenucci. 

Fase complicata della partita per i bianconeri che però ci provano con il sempre vivo De Paul, ma Gomis è ancora una volta attento.

Ci prova Lasagna al 39’ con un sinistro dal limite che viene però letteralmente murato dal sempre vivo Felipe. 

L’Udinese ci prova fino al termine dei quattro minuti di recupero, ma senza fortuna, tanto che perfino Doveri riesce involontariamente a frapporsi nel tentativo su punizione di De Paul nei minuti finali.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto