08 mayo 2019
08 mayo 2019

Academy | Conosciamo la Polisportiva Sant’Alessandro

La società fondata nel 1971 è dedicata interamente al settore giovanile

WhatsApp Image 2019-05-07 at 15.49.19.jpeg
Il nostro grand tour dell'Italia per conoscere le squadre affiliate all'Udinese Academy ci porta questa settimana in Lombardia a casa della Polisportiva Sant’Alessandro. Fondata nel 1971, è una squadra giovanile di Pavia legata alla parrocchia Sant’Alessandro. A raccontarne la sua storia è il presidente Mauro Scovenna. 

Com’è strutturata la Polisportiva Sant’Alessandro? 
“La nostra società predilige da sempre il settore giovanile, tanto che da quest’anno abbiamo optato per non fare più nemmeno la prima squadra che partecipava al campionato di Terza Categoria. Abbiamo quindi solo il puro settore giovanile che parte dai Piccoli amici e arriva ai Giovanissimi. Vogliamo proseguire il nostro cammino migliorandoci anno dopo anno per fare in modo che nel giro di un paio di stagioni possiamo ricreare nuovamente anche la squadra Juniores. Quest’anno abbiamo 168 tesserati e possediamo due strutture per allenarci, una principale e una secondaria con due campi a undici”. 

Come vi siete avvicinanti all’Udinese e come vi state trovando con l’Academy?
“È stato il nostro collaboratore Simone Cesarin che, dopo aver valutato varie opzioni, ha trovato un buon alleato nell’Udinese per portare avanti il nostro progetto. Questo è già il secondo anno di affiliazione perciò non posso che parlarne bene di questa affiliazione tanto che non più tardi di un mese fa abbiamo portato i ragazzi a Udine a vedere la partita con l’Empoli consentendo ai nostri giocatori di vedere quella parte di stadio che altrimenti non avrebbero mai visto”. 

Questa sinergia aiuta anche i vostri baby giocatori ad avvicinarsi ai colori dell’Udinese?
“Se non sono ancora tifosi veri e propri, i nostri ragazzi sono ormai totalmente simpatizzanti per i colori bianconeri: tutti si stanno interessando sempre di più alle sorti dell’Udinese e sperano chiaramente nella salvezza della squadra”.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto