04 octubre 2019
04 octubre 2019

Tudor in conferenza: "Rispetto per la Fiorentna, paura no"

L'allenatore ha parlato ai media in vista della sfida del "Franchi"

001 Tudor 24-08-2019 Foto Petrusi.jpg
A due giorni dalla sfida dell'"Artemio Franchi" di Firenze, l'allenatore bianconero Igor Tudor ha parlato ai media nella tradizionale conferenza stampa prepartita, anticipata ad oggi alle ore 14 per via della partita del Pordenone domani alla Dacia Arena, alle ore 15, contro l'Empoli.
 
De Paul giocherà da attaccante o da mezzala?
“De Paul giocherà, e' un giocatore forte. E' una partita dove le motivazioni non manchereanno. La Fiorentina é stata costruita per fare bene. Importante che noi manteniamo la fase difensiva. Abbiamo gente di qualità, ho giocatori in grado di fare la differenza. Ora davanti posso fare più scelte, è normale che qualcuno ci resti male se non inizia titolare, c'è opportunità per tutti, ma tutti quando entrano posso fare la differenza".
 
Quali sono le condizioni di Becao e se sarà della partita?
"Ha avuto qualche problemi, adesso vediamo. Ci sono in ogni caso altre soluzioni".
 
La Fiorentina è in serie positiva da 4 partite, nella faase offensiva non ti dà punti di riferimento. Che gara ti aspetti?
"La Fiorentina ha due punte atipiche che si muovo molto, e gli altri si adattano ai loro movimenti. Cambia il modo di difendere, Ribery e Chiesa sono tra i più forti in assoluto. E poi gli altri giocatori della Fiorentina sono molto bravi. Rispetto per loro, ma paura no! Indipendentemente da contro chi giochi e dove si gioca”.
 
Come sta Lasagna?
"E' guarito, sta bene e può partire dall'inizio".
 
Ter Avest invece?
"E' tornato con la squadra, si è allenato e ha fatto anche bene. Ho un'alternativa in più in quel ruolo".

La tradizione a Firenze è negativa. Può incidere nella testa dei giocatori?
"Io do coraggio alla squadra, non credo alle tradizioni, alle sconfitte del passato e alla scaramanzia. E’ roba da gente debole".
 
De Paul mentalmente come sta?
"De Paul sta bene ed é motivato. Dall'inizio ha fatto solo una partita e ci tiene a fare bene. A Firenze come in altri campi sara’ decisivo. Non solo perchè la Fiorentina lo voleva, lo volevano in tanti". 

Si gioca alle 12,30. I giocatori si riescono ad adattare a questo tipo di orario?
"Ci siamo allenati sempre di mattina, sarà una partita come le altre. Per me il calcio è di notte: sei, sette, otto di sera. Però va bene cosi, cambia poco".
 
Clicca qui per vedere la conferenza stampa di Igor Tudor
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto