12 mayo 2019
12 mayo 2019

Accadde Oggi

L'ultima partita di Zico in bianconero

zico-1.jpg
Il 12 maggio 1985 Arthur Zico disputa l'ultima gara ufficiale con l'Udinese. 
Al “Friuli”, al cospetto di 45 mila persone, è in programma la sfida tra i bianconeri e il Napoli per la penultima giornata. 

Tiene soprattutto banco il duello a distanza tra i due migliori calciatori al mondo del momento, Zico e Maradona. Ed è l'asso argentino dopo pochi minuti a trovare il gol con un calcio di punizione delizioso, assolutamente imparabile per il portiere dell'Udinese Brini. 

La reazione dei bianconeri di Luis Vinicio non si è fatta attendere, il Napoli va subito in difficoltà, l'Udinese dopo una serie di attacchi segna il gol del provvisorio 1-1 con Galparoli in mischia, mentre nella ripresa dominata dai friulani, è De Agostini su punizione a fare secco il portiere del Napoli. 

L'Udinese non solo è meritatamente in vantaggio, ma ha già colpito per quattro volte i legni, ma ecco che a 2' dalla fine Maradona, partito in sospetta posizione di fuorigioco, calcia a rete, Brini respinge per poi essere anticipato dallo stesso Maradona che con la mano insacca. 

L'arbitro Pirandola, alla sua sesta (e ultima) presenza in A, convalida tra lo stupore generale. Vane sono le giustificate proteste dei bianconeri. 

Finisce 2-2, nel dopo gara Zico si scatena, attacca Pirandola. "“Non ho mai visto nel calcio cose del genere –- si rivolge ai giornalisti - l'arbitro Pirandola ci aveva già maltrattati contro Como e Juventus". 

Ha rovinato a Udine la gara più bella dell'Udinese che ha subito un gol in fuorigioco e con la mano”. Zico dopo il suo sfogo verrà squalificato per sei giornate.

Questa la formazione della squadra friulana che ha affrontato il Napoli: Brini, Galparoli, Cattaneo (70' Tesser), Gerolin, Edinho, De Agostini, Montesano, Miano (63' Pasa), Carnevale, Zico Criscimanni. A disposizione: Cortiula, Susic, Selvaggi. Allenatore: Vinicio.

Condividi su