03 julio 2019
03 julio 2019

Accadde oggi

Stefano Desideri

Desideri4.jpg
Il 3 luglio 1965 nasce a Roma Stefano Desideri, centrocampista dell'Udinese dal 1992 al 1997; in questo periodo ha totalizzato con la maglia bianconera 129 gare di campionato (105 in A) segnando 7 reti, la più importante delle quali è sicuramente quella messa a segno nel finale dell'ultima giornata del torneo 1992-93 in Roma-Udinese 1-1, consentendo alle zebrette di evitare la B e di disputare lo spareggio-salvezza con il Brescia a Bologna che poi si aggiudicheranno per 3-1.

 Desideri è cresciuto nelle giovanili della Roma e nel 1983-84 ha vinto il campionato nazionale Primavera. Con lui in squadra c'erano Giuseppe Giannini, Paolo Baldieri e Fabrizio Di Mauro, che si sono affermati pure loro in A. A 19 anni la Roma lo ha prestato al Piacenza in C1 per riproporlo in prima squadra affidata a Sven Goran Eriksson che lo ha impiegato scarsamente, appena 7 presenze. 

 Le cose per Desideri sono andate meglio quando la Roma è stata diretta da Nils Liedholm, per poi trovare ancora più spazio nel 1989-90 con Luigi Radice nuovo allenatore. In realtà Desideri trova spazio da titolare quasi fisso nel centrocampo della Roma grazie anche alla cessione di Ancelotti alla Roma. Nel 1990-91 la Roma è affidata a Ottavio Bianchi e Desideri, ormai giocatore maturo, è protagonista della sua migliore stagione con la la formazione capitolina che si aggiudica la Coppa Italia ed è finalista in Coppa Uefa. 

 Di lui si invaghisce l'Inter che lo acquista per 7 miliardi di lire (in comproprietà con la Juve nell'ambito dell'operazione rientro a Torino di Giovanni Trapattoni), ma a Milano Desideri incontra non poche difficoltà: è l'anno nero dell'Inter affidata dapprima a Corrado Orrico poi a Luisito Suarez, con cui il centrocampista non ha un buon feeling tanto da essere messo fuori rosa. 

 L'anno dopo, a novembre, l'Inter acquista dall'Udinese il mediano Antonio Manicone e dà in parziale contropartita proprio Desideri che da Albertino Bigon viene utilizzato da battitore libero. In seguito, anche per la cessione di Francesco Dell'Anno all'Inter, torna ad agire nel mezzo, da regista anche se all'inizio del torneo 1993-94 Azeglio Vicini in qualche gara lo piazza ancora in difesa. Negli ultimi tre anni in bianconero, gli ultimi due dei quali agli ordini di Alberto Zaccheroni, è il capitano dei bianconeri. 

 Complessivamente Stefano Desideri ha disputato 300 gare di campionato tra A, B e C che diventano 371 se sommiamo quelle di Coppa Italia e di Coppe europee.



Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto