04 octubre 2019
04 octubre 2019

Accadde Oggi | Liverpool-Udinese 2-3

Il 4 ottobre 2012 i bianconeri espugnano l'Anfield Road nel secondo turno della fase a gironi dell'Europa League

Giovanni Pasquale festa.jpg
 Il 4 ottobre 2012 l'Udinese scrive una delle pagine più belle e più gloriose della sua storia ultracentenaria: nel secondo turno della fase a gironi dell'Europa League riesce nell'impresa di espugnare l'Anfield Road, la roccaforte del Liverpool. I bianconeri di Francesco Guidolin vincono per 3-2 dopo una gara splendida dal punto di vista tattico, tecnico e atletico tanto che gli inglesi dovranno inchinarsi di fronte alla superiorità dell' Udinese. Il Liverpool passa in vantaggio con Shelvey dopo 23' e concludono il primo tempo sull' 1-0 controllando senza patemi i tentativi dei bianconeri. Nel secondo tempo però la musica cambia, dopo 1' Di Natale pareggia a seguito di un'azione corale e la sua esecuzione di piatto destro che finisce poco sotto l'incrocio alla sinistra del portiere Reina, è un capolavoro. La rete galvanizza la squadra di Guidolin che cresce anche in personalità e con il trascorrere dei minuti prende il sopravvento nel mezzo, la sua manovra è agile, veloce tanto da far scricchiolare  il sistema difensivo dei padroni di casa. La superiorità della formazione di Giuidolin viene premiata al 25' quando Benatia, in una delle sue frequenti incursioni, si avventa su sul cross, colpisce di testa con deviazione anche del difensore Coates e porta in vantaggio l'Udinese. Il Liverpool non ci sta, reagisce con veemenza, imprime notevole ritmo alla manovra, ma è anche poco lucido e al 27' ecco che Pasquale al termine di una manovra da manuale, tutta radente, con intelligente retropassaggio di Di Natale, trova il jolly, un siluro dai venti metri che si insacca nell'angolino basso più lontano del tutto imprendibile per l'estremo difensore degli inglesi che reagiscono con impeto e 3' dopo Luis Suarez accorcia le distanze. L'Anfield Road a questo punto diventa una bolgia, si gioca nella meta campo dell' Udinese, ma i bianconeri sono semplicemente encomiabili nel sacrificio, nel chiudere ogni varco. Tengono, eccome, alla fine ottengono una delle loro vittorie più prestigiose, 3-2. Dopo questo successo la squadra che nel primo turno aveva pareggiato al "Friuli" con i russi dell'Anzi, 1-1, sembra avviata a qualificarsi per i sedicesimi della manifestazione europea, ma non sarà così. Nel terzo turno l' Udinese perde 3-2 in casa con l'undici elvetico dello Young Boys che vince anche il match successivo in Svizzera, 3-1 trascinata da Bobadilla, perde, 0-2, in casa dell'Anzi per poi essere ancora sconfitta a Udine nell'ultimo atto del girone dal Celtic, 0-1. 

Questa la formazione con cui l'Udinese ha espugnato il 4 ottobre 2012 l'Anfield Road: Brkic, Benatia, Danilo, Domizzi; Faraoni, Badu, Pinzi (25' st Willians), Asamoah, Armero (1' st Lazzari); Pereyra; Di Natale (41' st Ranegie). A disposizione: Padelli, Coda, Heurtaux, Fabbrini. 
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto