container 51132 ita

Alec Bolla: "Siamo molto contenti della Partnership con Latteria Soligo"

Latteria Soligo ospite della puntata di Inside Academy

 
Durante la ventunesima puntata della trasmissione “Inside Academy-Dove Nasce il Futuro”, andata in onda Sabato 24 Aprile alle ore 18:30, hanno partecipato come ospiti Lorenzo Brugnera, il Presidente del nostro partner ufficiale Latteria Soligo, insieme al Responsabile del progetto Udinese Academy Alec Bolla.
 
Ecco le loro parole:
 
Alec Bolla “Dò il benvenuto ufficiale al presidente, ringraziandolo per questa iniziativa che aggiunge lustro al nostro progetto. Infatti Udinese Academy non si concentra solo sul progetto tecnico calcistico, ma è incentrato sulla crescita dei suoi ragazzi anche sotto il punto di vista umano. Riteniamo questa partnership di fondamentale importanza perché veicola un messaggio importantissimo cioè quello di mangiare e nutrirsi in maniera sana.
Andremo, insieme al Presidente, a stilare un “menù tipo” cercando di educare così i nostri giovani anche sotto il punto di vista alimentare.”
 
Sappiamo che voi prestate grande attenzione alla cura di animali ed ambiente per portare avanti la vostra filosofia, vorremmo sapere come è nata la vostra azienda presidente? Qual è la sua struttura?
Lorenzo Brugnera:” Vorrei intanto ringraziare Alec per le parole pronunciate, l’accademia dell’Udinese è un progetto volto a far crescere i giovani che saranno il futuro del nostro territorio. Noi siamo allevatori e siamo abituati a “far crescere”, questi valori ci accomunano con il progetto di Udinese Academy.
La nostra storia inizia nel 1883, il Toniolo (sociologo ex consigliere di tre Papi) dopo aver sposato una donna di Soligo, ha pensato di mettere insieme 108 allevatori del territorio per migliorare la situazione delle famiglie, pensiero che riprede il concetto prima espresso da Alec.
È  stata creata dunque questa cooperativa, avente lo scopo di rendere disponibili prodotti puliti adattandoli ad un mercato in cui questi potessero essere destinati. Ciò che è stato creato in quel momento non è mai stato disperso sopravvivendo addirittura alle due guerre mondiali, tutto grazie alla sua filosofia di crescita continua della qualità dei processi e prodotti.”
 
Ci può raccontare in concreto quali sono i prodotti nel vostro portafoglio e quali sono i processi di produzione?
“Ci tengo a dire che siamo un’azienda Veneto-Friulana poiché raccogliamo il latte nelle due regioni, mi piace sottolineare questo aspetto molto rappresentativo della nostra azienda.
Quando la latteria nacque produceva principalmente formaggio, pian piano evolvendoci abbiamo ottenuto molti riconoscimenti, per citarne un paio, siamo stati i primi produttori su scala nazionale della “pasta di mozzarella” utilizzata nelle pizze, e di latte fresco.
L’unione dei due territori ha portato valore aggiunto per l’azienda nel corso del tempo, siamo orgogliosi di rivendicare quindi le nostre doppie origini Veneto-Friulane.
Abbiamo anche una linea Bio che proviene dalla piana del Cansiglio. Parlando dei prodotti che piacciono ai giovani abbiamo “La Prelibata” che è un prodotto a base di cioccolato e produciamo crema al caffè. Io che sono nonno di 5 nipoti sarei soddisfatto se un giorno uno di questi potesse entrare nell’Academy dell’Udinese perché potrebbe trarne grandi insegnamenti.”
 
 
Ritornando alla partnership, ci racconti come è nata, cosa l’ha convinta a sposare questo progetto?
Brugnera “Ciò che mi ha colpito di più è come questa società accompagni nel percorso di crescita i suoi giovani, attività che anche noi ricopriamo parallelamente nelle scuole. La cosa migliore che possiamo fare è supportare i giovani nel fare sport poiché porta beneficio al territorio, e poter vedere crescere il territorio anche attraverso questa partnership è un gran motivo di orgoglio, siamo molto entusiasti che Udinese abbia scelto noi per portare avanti questo nobile progetto. Se non si investe nei giovani questo territorio non vale niente.”
 
Alec Bolla: “La mia missione Presidente sarà quella di portare il vostro messaggio agli 8000 ragazzi che l’Academy raccoglie, è giusto che sappiano come il mangiare sano aiuta sotto tutti i punti di vista le persone. Le chiedo anche di portare, quando possibile, i nostri ragazzi in visita nelle vostre strutture, collaborando così a 360°.”
 
Brugnera: “Saremo entusiasti di potervi ospitare all’interno dei nostri stabilimenti, penso che i giovani meritino di vedere la nascita e successiva trasformazione di un prodotto, così che possano saper scegliere in futuro i prodotti più adatti comprendendo il valore della qualità di quest’ultimi.”
Condividi su