09 novembre 2019
09 novembre 2019

Primavera 2, colpo dell'Udinese a La Spezia

Vittoria in rimonta per 2-1, partita caratterizzata da tre calci di rigore

D5D_0910.JPG
SPEZIA-UDINESE 1-2
Marcatori: 33' Marianelli (r), 85' Oviszach (r), 93' Compagnon (r)
Spezia: Barone, Lacassia, Bellotti, Reinhart, Cerretti, Bertacca (77' Continella) Ciccarelli (83' Russotto), Marianelli, Baracchini (75' Bachini), Gaddini, Nobile. A disp: Angeletti, Andrean, Fusco, Franzoni, Liscio, Conti, Felice, Calzetta. All. Pierini
Udinese: Carnelos, Tassotti, Kubala, Biancon (66' Rigo), Dzankic, Mazzolo, Ballarini, Battistella, Oviszach, Palumbo (66' Cum) Ianesi (56' Compagnon). A disp: Moretti, Ndreu, Renzi, Aviano, Fedel, Comisso, Del Fabro, Basha. All. Cristante
Ammoniti: Biancon, Oviszach, Reinhart, Cerretti, Marianelli, Baracchini, Cum
Espulsi: Barone per fallo da ultimo uomo
Arbitro: Caldera di Como
Assistenti: Tinello e Orazio
Angoli: 9-5

SPEZIA - Tre punti pesantissimi, nell'8^ giornata di campionato, per la Primavera di Filippo Cristante che batte in rimonta a domicilio la Spezia per 2-1 al termine di una partita intensa, ricca di emozioni e decisa da tre calci di rigore.
Al 14' ingenuità della difesa bianconera che mette nelle condizioni Gaddini di battere a rete ma la conclusione è parata da Carnelos.
Spezia in vantaggio al 33'. Biancon mette giù in area Ciccarelli e per l'arbitro Caldera è rigore. Dagli 11 metri Marianelli non sbaglia e fa 1-0. Al 45' padroni di casa vicini al raddoppio. Ancora Marianelli, questa volta di testa su azione di calcio d'angolo, ma Carnelos risponde con un grande intervento.
Nella ripresa al 65' contropiede di Ciccarelli, conclusione violenta ma Carnelos è bravissimo con i riflessi e para con sicurezza.
Sempre La Spezia in avanti, ci prova Baracchini, palla alta sulla traversa. Un minuto dopo è Reinhart a calciare a rete ma ancora una volta Carnelos interviene alla grande.
Al minuto numero 82 Udinese vicina al pareggio con Compagnon, il tiro in preciso è deviato in angolo da Barone.
I ragazzi di Cristante premono e all'85' trovano il gol del pareggio con Oviszach, freddo a trasformare un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo di Barone su Compagnon. Palla da una parte e Barone dall'altra. Le emozioni non sono finite perché in pieno recupero al 93' Barone nel fermare Compagnon lanciato a rete lo atterra fallosamente in area di rigore. Per Caldera è ancora rigore, ma con l'espulsione del portiere ligure. In porta va un giocatore di movimento avendo Pierino esaurito i tre cambi a disposizione. Dagli 11 metri Compagnon sigla il gol della vittoria.

In classifica l'Udinese aggancia La Spezia al terzo posto in classifica a 13 punti. Nella prossima partita di sabato 23 novembre (ore 14,30) i bianconeri attendono il Verona capolista.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto