24 aprile 2021
24 aprile 2021

Primavera 2, Reggiana-Udinese finisce 3-3

Protagonista Salah Basha con una tripletta

D5D_3182.JPG
REGGIANA-UDINESE 3-3 (pt 1-1)
Marcatori: 32’ pt Rota (R), 41’ pt rig. Basha (U), 12’ st aut. Maset (R), 23’ st e35’ st Basha (U), 27’ st Morina (R)
Ammoniti: 35’ pt Iaquinta (R), 5’ st Rossitto (U), 33’ st Gai (R)
Recupero: pt 2’, st 7’

Reggiana (4-3-1-2): Mora; Popovici, Lambertini, Gai, Rota (29’ st Fiorentini); Scafetta (45’ st Mastropietro), Rotella, Carniparoli (15’ st Morina); Lorenzani; Numeroso, Iaquinta (15’ st Amaducci). A disp: Bukova, Cassano, Mori, Koni, Galeotti, Rimondi, D’Alessio, Galeazzi. All Beretti
Udinese (4-3-3): Piana; Rossitto (17’ st Cum), Rigo, Maset, Cucchiaro; Battistella, Castagnaviz, Pinzi; Pafundi, Ferla (37’ st Garbero), Basha (48’ st Damiani). A disp: Chiavon, Codutti, Brighi, Zuliani, Jaziri. All. Moras
Arbitro: Zucchetti (Foligno)
Assistenti: Carpi (Orvieto), Toce (Firenze)

Per tre volte va in svantaggio e per tre volte trova il pari, per poi sprecare nel finale il rigore della possibile vittoria. È questa l’estrema sintesi di Reggiana-Udinese, quartultimo turno del campionato di Primavera 2.

Nell’undici bianconero esordio da titolare per il giovanissimo Simone Pafundi (classe 2006), in un tridente inedito con Ferla e Basha. Parte forte la Reggiana, che nei primi due minuti si guadagna altrettanti corner e trova lo specchio della porta con un colpo di testa di Numeroso. L’Udinese si affida alle iniziative di Basha e proprio l’attaccante numero 11 va vicinissimo al gol al 29’, calciando di poco a lato dopo una bella percussione sulla destra. Passano però solo re minuti e i padroni di casa trovano il vantaggio: dai 25 metri conclude di destro Rota, Piana ha la visuale coperta e non ci arriva. I ragazzi di mister Moras vanno subito alla ricerca del pareggio e la loro azione viene premiata. Al 41’ protestano i bianconeri per un presunto contatto in area su Basha, ma l’azione prosegue e la successiva trattenuta su Pafundi, sempre all’interno dei 16 metri, questa volta è evidente e l’arbitro indica il dischetto. Sul penalty di Basha, Mora intuisce la direzione ma non riesce a evitare il gol.

Combattuto anche l’avvio di ripresa. La Reggiana torna in vantaggio al 56’ con un’autorete di Maset, sfortunato nel tentativo di anticipare Scafetta sotto porta. Anche questa volta l’Udinese non indugia nel provare a riprenderla. Ci prova subito Basha di testa (cross di Rossitto) ma Mora non si fa sorprendere. Il botta e risposta prosegue, al 64’ miracolo di Piana che si distende e devia l’insidiosissimo rasoterra di Scafetta (tunnel a Cum), ma al 67’ Basha raccoglie l’assist di Cucchiaro e insacca il 2-2 trovando l’ottavo centro stagionale (il sesto nel solo girone di ritorno). Poco dopo l’Udinese fallisce il 3-2 con Pafundi e dall’altra parte la Reggiana non perdona: sponda di Amaducci per Morina che sfodera un destro imparabile da dentro l’area e batte Piana. Sembra una partita infinita e infatti il finale riserva ancora emozioni, con Basha che all’80’ trova la tripletta personale. E per i bianconeri c’è anche l’occasione di portare a casa la vittoria, che però sfuma clamorosamente. Siamo a ridosso del 90’ e i bianconeri si guadagnano un altro rigore (Lambertini devia di mano in area su colpo di testa di Basha), ma dagli 11 metri Battistella calcia altissimo e il match si chiude così col punteggio definitivo di 3-3.

Sesto segno "ics" in campionato per l’Udinese, che sale a 24 punti in classifica. Sabato prossimo si torna sul campo amico di Fagagna per ospitare il Venezia.
Condividi su