15 febbraio 2020
15 febbraio 2020

Primavera 2, Udinese sconfitta 3-2 a Ferrara

Prima sconfitta del 2020 per i bianconeri nello scontro diretto per il secondo posto

49 Primavera Udinese-Virtus Entella 08-02-2020 © Foto Petrussi .jpg
SPAL-UDINESE 2-2 (pt 2-2)
Marcatori:
pt 19' Cannistrà (S), pt 25' rig. e 40' Oviszach (U), pt 44' Horvath (S), st 16' Sare (S)
Ammoniti: pt 35’ Mazzolo (U), st 15' Battistella (U)
Recupero:
pt 0', st 3'

SPAL (4-3-1-2): Meneghetti; Iskra, Pedà, Cannistrà, Alessio; Sare, Zanchetta, Teyou; Horvath (st 40' Ellertsson); Babbi (st 28' Cuellar), Minaj (st 43' Spina). A disp: Galeotti, Maksymowicz, Farcas, Valesani, Uddenas, Kryeziu, Guerini, Campagna.  All: Fiasconi.
UDINESE (4-3-3): Carnelos; Mazzolo (st 37' Renzi), Vasko, Dzankic, Kubala; Battistella, Rigo (st 29' Palumbo), Ballarini; Compagnon, Oviszach, Ianesi (st 24' Lirussi). A disp: Chiavon, Aviani, Tassotti, Snidarcig, Fedel, Pecos Melo, Del Fabro All. Cristante

Prima sconfitta del 2020 per l'Udinese Primavera, che non passa a Ferrara nello scontro diretto per il secondo posto con la Spal.
Primo tempo ricco di gol, con entrambe le squadre che capitalizzano al meglio le occasioni a loro disposizione. Al 19' Spal in vantaggio con Cannistrà che, da un calcio d'angolo dalla destra, calcia al volo e batte Carnelos. Immediata la risposta bianconera: quattro minuti più tardi Oviszach è atterrato in area e si procura il calcio di rigore che egli stesso realizza. La gara torna ad infiammarsi a ridosso dell'intervallo: al 40' Oviszach si invola in contropiede e sigla la doppietta personale, dall'altra parte, a un minuto dal 45', Sare serve Horvath che, lasciato libero dalla difesa bianconera, ristabilisce la parità.
Un'altra amnesia difensiva costa caro all'Udinese nella ripresa: è il 61' quando Sare riceve ancora dal corner e ha tutto il tempo di mirare la porta con un destro a giro, trovando così lo spunto del 3-2. Spal che al 79' ha anche l'occasione per allungare, con Cuellar, appena subentrato a Babbi, colpisce l'incrocio dei pali da quasi 30 metri. Nel final mister Cristante si gioca la carta Renzi, dentro al posto di Mazzolo, ma i giovani bianconeri non trovano la forza per controbattere. 
Nel prossimo turno l'Udinese torna a Manzano per affrontare lo Spezia, sconfitta dal Verona che scavalca in classifica proprio la squadra di Cristante.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto