16 gennaio 2021
16 gennaio 2021

Primavera 2: Udinese-Verona 0-2

Bianconeri sconfitti al primo impegno del 2021 dopo la lunga sosta

WhatsApp Image 2021-01-16 at 14.58.13.jpeg
UDINESE – HELLAS VERONA 0-2 (pt 0-0)
MARCATORI: 6’ st Yeboah (V)
RECUPERO: pt 0’, st 4’
 
UDINESE (3-5-2): Carnelos; Maset, Rigo, Cocetta (22’ st Garbero); Tassotti (35’ st Del Fabro), Micin (22’ st Basha), Palumbo, Battistella, Cucchiaro; Pinzi (42’ st Fedrizzi), Ferla (7’ st Damiani). A disp: Piana, Brighi, Codutti, Del Fabro, Rossitto, Zuliani, Castagnaviz, Bruno. All: Moras.
HELLAS VERONA (4-3--2): Borghetto; Gresele, Coppola, Calabrese, Bernardi; Cancellieri (28’ st Brigantini), Terracciano, Squarzoni; Jocic (35’ st Pierobon), Yeboah, Bertini (45’ st Florio). A disp: Aznar, Fornari, Diaby, Martone, Gomez Marquez, Ogliani. All: Corrent.
ARBITRO: Rinaldi (Bassano del Gr). 
ASSISTENTI: Zampese e Torresan (Bassano del Gr.)
 
L’Udinese non super l’ostacolo Verona alla ripresa del campionato Primavera 2 dopo il lungo stop causato dalla pandemia. A Fagagna finisce 2-0 per gli ospiti, che trovano il proprio terzo successo stagionale.
Inizio gara a ritmi altissimi, altissime le motivazioni da parte di entrambe alle squadre dopo più di 80 giorni senza impegni ufficiali. Col passare dei minuti cresce l’intensità dell’Hellas, che si vede anche annullare un gol per fuorigioco, ma i bianconeri tengono il passo e costruiscono la propria prima vera occasione al 39’, quando Micin calcia un preciso rasoterra dalla distanza che sibila a pochi centimetri dal palo alla destra di Borghetto.
La ripresa vede i bianconeri partire con il piglio giusto e dopo meno di 5 minuti Battistella è pericoloso ancora da fuori con una conclusione alta sopra la traversa. Ma il Verona risponde prontamente e al 51’ passa: cross dalla destra di Gresele per Yeboah che di testa sigla il vantaggio scaligero.
Mister Moras prova a modificare l’assetto tattico passando al 4-3-3, inserendo Garbero e Basha per supportare Pinzi in attacco e abbassando gli esterni Tassotti e Cucchiaro. E i bianconeri si scuotono: al 76’ solo un prodigioso intervento di Borghetto nega il gol a Palumbo, pronto a convertire di testa il cross di Cucchiaro. E ci prova sempre di testa anche Maset all’83’, mancando di poco lo specchio. Il Verona sembra alle corde, ma proprio in avvio di recupero punisce i bianconeri in contropiede con Bragantini che, a tu per tu con Carnelos, realizza con freddezza.
Seconda sconfitta in campionato per l’Udinese, che rimane a 4 punti in classifica. Sabato prossimo si va in trasferta al cospetto del Chievo.
Condividi su