09 dicembre 2019
09 dicembre 2019

Udinese, che successo la Festa Bianconera di Natale

Quasi 400 tra ragazzi e ragazze del settore giovanile bianconero hanno gremito in ogni ordine di posto e grado il PalaCUS di Udine

DSC_1380.JPG
Nella splendida cornice del PalaCUS di Udine, si è svolta la "Festa Bianconera di Natale" del Settore Giovanile maschile e femminile dell'Udinese Calcio. Un momento simbolico di incontro che rinsalda, in maniera ancora più importante, il rapporto tra Società e le famiglie dei tesserati bianconeri. A far festa quasi 400 tesserati, tra ragazzi e ragazze che rappresentano con orgoglio, nelle varie categorie di appartenenza, la Società bianconera e il nome della città di Udine non solo in regione ma in tutta Italia. 
Presentata dalla giornalista Giorgia Bortolossi di Udinese Tv, la serata si è aperta con l'intervento del Direttore Generale Franco Collavino che ha ribadito il concetto di "appartenenza e di orgoglio nel far parte di un club di prestigio come l'Udinese Calcio". Ha poi presentato in sequenza tutte le attività svolte dal settore giovanile che comprende tutte le attività del settore maschile e quelle del femminile "oggi divenuta una realtà consolidata e in grande espansione" ma anche posto l'accento sull'Academy Udinese e le quasi 60 società di tutta Italia affiliate al club bianconero. Il Direttore Generale ha poi sottolineato "l'importanza della scuola e dello studio nella vita di un atleta in ottica futura che deve essere il principale obiettivo di ogni nostro tesserato, indipendente se sappia giocare bene a calcio o meno".
Ha poi salutato i presenti Pierpaolo Marino, il Direttore dell'Area Tecnica dell'Udinese Calcio che ha ricordato come "l'Area Tecnica della Prima Squadra monitori costantemente le attività del settore giovanile e lavori, quotidianamente, a stretto contatto con tutti gli allenatori delle varie squadre maschili". Il Direttore poi ha rievocato i fasti della vittoria in Coppa Uefa dell'Udinese quando il 9 dicembre del 1999 estromise i tedeschi del Bayer Leverkusen dalla competizione europea e in relazione a questa ricorrenza ha precisato come l'augurio "sia quello di vedere in Prima Squadra in un futuro non molto lontano quanti più giocatori del vivaio che possano rinverdire i fasti della gloriosa Società bianconera in Italia e in Europa".
Applausi scroscianti poi per l'ingresso dei calciatori Hidde Ter Avest e Francisco Sierralta che hanno rivolto gli auguri di un felice Natale ai giocatori e alle giocatrici del vivaio bianconero e alle loro famiglie. 
Poi sul palco in carrellata tutte le squadre del settore giovanile bianconero dai primi calci alla Primavera nel maschile e Under 17 nel femminile. Al termine il brindisi e il tradizionale scambio degli auguri tra Società e famiglie.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto