13 aprile 2020
13 aprile 2020

Accadde oggi | Juventus-Udinese 0-3

Grande vittoria dei friulani

oliver_bierhoff_udinese_getty.jpg
Il 13 aprile 1997 è una data storica per l’Udinese. Quel giorno, ventisettesimo turno del massimo campionato, i bianconeri di Alberto Zaccheroni (per l’occasione scendono in campo con una divisa blu) affrontano a Torino la Juventus di Marcello Lippi. I padroni di casa sono al comando, sono annunciati in ottime condizioni generali, sono dunque favoriti mentre l’Udinese non sta scoppiando di salute e viaggia nei posti medio bassi. Quella domenica tuttavia succede l'imprevisto: dopo appena quattro minuti Genaux viene espulso per avere protestato troppo energicamente nei confronti dell'arbitro Bettin, ma l'allenatore Zaccheroni decide di non intervenire. L'Udinese si dispone con il 3-4-2 e prende in mano le redini dell'incontro pur in inferiorità numerica. Amoroso e Bierhoff fanno sistematicamente scricchiolare la retroguardia juventina, Amoroso segna su rigore, poi va a bersaglio Buerhoff, quindi la terza rete è segnata ancora da Amoroso che non poteva festeggiare nel modo migliore la nascita del proprio primogenito.
La Juve, che non si aspetta un simile comportamento dell'Udinese, è stordita e sbaglia anche due rigori con Bobo Vieri (traversa) e Zidane (parata di Turci). Vince l'Udinese 3-0 e la domenica dopo, con un altro clamoroso successo, ottiene un'altra vittoria per 2-0 sul campo del Parma, secondo in classifica. Inizia il nuovo corso, Zaccheroni modifica il 4-4-2 che la sua squadra aveva sempre interpretato dal 1995 e lo trasforma nel 3-4-3. I bianconeri cambiano marcia, dal dodicesimo posto concludono in quinta posizione e per la prima volta nella loro storia conquistano un pass per accedere alla Coppa UEFA.

Questa la formazione iniziale con cui l' Udinese affronta la Juventus: Turci, Genaux, Pierini, Calori, Sergio; Helveg (1’ st Bertotto), Giannichedda, Rossitto, Locatelli (4’ pt Gargo); Amoroso (35’ st Cappioli), Bierhoff.
Condividi su