12 ottobre 2020
12 ottobre 2020

Deulofeu: "Pronto a dare tutto per l'Udinese"

Il campione spagnolo in esclusiva a Udinese TV

D5D_3728.JPG
Le prime parole in bianconero del campione spagnolo in esclusiva a Udinese TV.

Ciao Gerard, benvenuto! Da tempo si parlava di un tuo ritorno in Italia e sei arrivato all’Udinese. Che opportunità è per te? Quanto sei felice di indossare questa maglia?
<<Alla fine sono tornato in Italia, sono molto contento di essere qua, per me è una bella opportunità . Nel mio ricordo c’è l’esperienza a Milano, ritornare in Italia all’Udinese per me è un orgoglio e sono pronto a dare tutto in campo>>

Quanta voglia hai di tornare in campo?
<<Mi mancava tantissimo il campo. Sono stato molto contento di rivedere Tucu e Nacho, miei compagni al Watford.>>

Che impressione ti ha dato il Club?
<<Bellissima impressione. Lo stadio è bellissimo, ma lo sapevo già perché ho giocato con il Milan qua per la prima volta. Il centro sportivo mi è piaciuto tanto, è grande! La palestra è grande, tutto è molto bello. Sono contento perché questo va bene per giocare la partita.>>

Ti senti un giocatore diverso rispetto alla tua prima esperienza in Italia?
<<Si, mi sento diverso perché quando sono andato al Milan cercavo la mia regolarità sia nel minutaggio in partita sia nel mio gioco. Adesso, dopo due anni e mezzo al Watfrod, penso di essere un giocatore totalmente diverso. Voglio aiutare la squadra facendo del mio meglio in attacco. Vediamo cosa succede, sono contento. Ho lavorato molto negli ultimi sette mesi.>>

Hai iniziato a conoscere anche il Mister Luca Gotti, ti ha già detto cosa ti chiede in campo e come vuole inserirti nel gioco?
<<Siamo entrambi contenti della mia presenza qua, ma ancora non mi ha ancora detto niente della formazione e su come giocare>>.

Hai parlato di Pereyra, con lui hai giocato al Watfrod, adesso siete arrivati insieme a Udine. Cosa pensi che potete dare insieme alla squadra?
<<Credo che siamo una bella coppia. Lui è un bel giocatore, gioca benissimo anche a me piace fare belle giocate in attacco. Se facciamo un bel lavoro per la squadra dopo possiamo essere entrambi contenti>>

Tu, Tucu, De Paul, Lasagna, Okaka, Nestorovski. Siete tanti in attacco e tutti bravi. Ci farete divertire quest’anno, i tifosi dell’Udinese si possono divertire?
<<Si! Questa è la cosa più importante. Giochiamo per noi, per i tifosi, loro devono essere contenti. L’attacco è forte ma dobbiamo essere una squadra forte per difendere e vincere la partita. Alla fine la cosa più importante è vincere la partita, ma sicuramente andremo bene.>>

Quindi sai che è una squadra forte, soprattutto con il tuo arrivo, per riprendervi. Le prime tre partite non sono andate molto bene.
<<Si, sono sicuro di questo. Sono arrivato qua per aiutare, per dare il massimo in campo. Non vedo l’ora di giocare e dare il massimo.>>

È importante per il tuo inserimento in squadra aver ritrovato tanti compagni del Watford?
<<Si è molto importante. Quando sono arrivato mi hanno accolto tutti molto bene. Io, Tucu e Nacho siamo contenti di essere qua. Adesso l’importante è concentrarsi e giocare al meglio.>>

Il Direttore Marino, quando sei arrivato, ti ha paragonato a Baggio. Te lo ricordi?
<<Non troppo, ma è un bravissimo giocatore. Ho visto alcuni video ed è incredibile.>>

Da bambino il tuo idolo era Ronaldinho. Lo hai conosciuto?

<<Si! Per me Ronaldinho è il giocatore migliore della storia. L’ho conosciuto. Sono andato a vedere una partita al Camp Nou e lui era seduto di fianco a me, è stata un’esperienza meravigliosa.>>

Di Messi cosa ci puoi raccontare?
<<Messi è incredibile. Mi piace tantissimo. Sono rimasto con lui per sei mesi. Bella persona,  gran giocatore. Tutto il mondo conosce Leo Messi.>>

Tu sei un grande giocatore, sei ancora giovane Barcellona, Everton, Milan, Watford, tutte grandi squadre. Adesso arrivi all’Udinese che è un club storico, 26 anni consecutivi in Serie A. Come vuoi contribuire?
<<Voglio aiutare la squadra. I tifosi e lo staff sanno che il mio punto forte è in attacco. Dobbiamo fare goal e giocare bene. Voglio fare degli assist così i miei compagni possono segnare. Se entro in campo contento tutto andrà per il meglio.>>

Il goal non sarà un problema per te, ma anche per gli altri. Ad inizio stagione ci sono state delle difficoltà a segnare, ma le qualità ci sono tutte.
<<Un goal arriva sicuro. Se lavoriamo bene durante la settimana un goal arriverà sicuramente>>

Qual è il tuo obiettivo per questa stagione? Per l’Udinese e tuo personale, magari la Nazionale?
<<Il primo obiettivo è ritornare in forma. Voglio giocare più minuti possibili e aiutare a vincere le partite. >>

In Serie A hai vissuto una grande stagione al Milan, uno dei momenti migliori della tua carriera.
<<Esperienza meravigliosa.  Ero molto felice, ho giocato molto e bene. Ho un ricordo bellissimo di Milano anche per i tifosi. Sono contento ma adesso sono qua, il mio “rispetto” va all’Udinese e ai suoi tifosi. Il Milan è solo un ricordo.>>

Che messaggio vuoi mandare ai tifosi dell’Udinese? Sono impazziti quando hanno saputo del tuo arrivo
<<Questo mi fa molto piacere. Mi piace molto quando i tifosi sono contenti per il mio arrivo. Voglio solo dire che sono arrivato per giocare e lottare per la squadra. Sono pronto per segnare e vincere le partite.>>

Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto