07 novembre 2019
07 novembre 2019

Il mondo del calcio al fianco di AIRC

Torna, dall'8 al 10 novembre, l'appuntamento con "Un Gol per la Ricerca"

AIRC_GOL_PER_LA_RICERCA_2019_Visual.jpg
Leonardo Bonucci, Claudio Marchisio, Matteo Politano e Alessio Romagnoli si schierano con i 5.000 ricercatori AIRC per invitare tutti i tifosi a entrare nella squadra AIRC per ‘segnare’ un gol contro il cancro.
 
Venerdì 8,sabato 9 e domenica 10 novembre si rinnova l’appuntamento con Un Gol per la Ricerca, storica iniziativa di Fondazione AIRC,promossa in collaborazione con FIGC, Lega Serie A, TIM e AIA, per sensibilizzare il mondo del calcio e il pubblico dei tifosi sul tema cancro.
Il mondo del pallone risponde presente alla chiamata di AIRC con un coinvolgimento a 360 gradi che riguarda i campi di gioco, le trasmissioni sportive, i canali social e le interviste con i media: calciatori, allenatori e arbitri invitano i tifosi a sostenere i ricercatori AIRC con uno o più SMS al 4 5 5 2 1. L’obiettivo è quello di far crescere una nuova generazione di scienziati di talento, i futuri “campioni” della ricerca oncologica, quelli che dovranno regalarci un futuro sempre più libero dal cancro.
Questa straordinaria squadra schiera quattro capitani d’eccezione: Leonardo Bonucci, Claudio Marchisio, Matteo Politano e Alessio Romagnoli. Sono loro i protagonisti della campagnaUn Gol per la Ricerca che propone una staffetta virtuosa che promuove l’importanza del gruppo per vincere dentro e fuori dal campo. Accanto a loro, in rappresentanza dei veri volti di AIRC: Carolina, volontaria e sostenitrice, Martina, ricercatrice, e Andrea, che ha superato un tumore ai reni all’età di 12 anni. Tutti insieme per invitare appassionati e tifosi a unirsi ai ricercatori impegnati a rendere il cancro sempre più curabile.
 
“Dal 2012 sono al fianco di AIRC perché voglio essere parte di una grande sfida - ricorda Claudio Marchisio - Credo che, come in una squadra, l’unione faccia la forza e spero che tanti tifosi ci seguano in questa importantissima partita contro il cancro”. Gli fa eco Leonardo Bonucci, dal 2017 al fianco di AIRC: “Oggi scendiamo in campo per favorire la crescita di una nuova generazione di scienziati. Anche la ricerca va alimentata con forze fresche, per questo tutti dobbiamo dare il nostro contributo per sostenere i futuri campioni della ricerca Basta mandare tanti SMS al 45521!”.
 
Dopo il debutto dello scorso anno nella squadra AIRC, anche Alessio Romagnolirilancia il suo invito a tutti i tifosi: “Il cancro è un avversario complesso, per contrastarlo è necessario che la ricerca proceda spedita, senza soste. Non possiamo permetterci battute d’arresto e per questo chiedo a tutte le persone che ci seguono di fare squadra con AIRC”. Messaggio raccolto e ripreso da Matteo Politano: “I ricercatori AIRC hanno bisogno del nostro supporto per riuscire ad arrivare a un futuro sempre più libero dal cancro. La loro partita riguarda la salute di tutti noi. Mandiamo subito uno o più SMS al 45521, insieme possiamo fare la differenza”.
 
Grazie alla collaborazione con FIGC anche gli Azzurri daranno il loro importante contributo a questa fondamentale partita contro il cancro schierandosi al fianco di AIRC e dei suoi giovani ricercatori lunedì 18 novembre a Palermo in occasione dell’incontro Italia – Armenia.
 
 
Spot Un Gol per la Ricerca | https://youtu.be/HN37s83oKU4  
 
 
 
Facciamo tutti insieme un #GolPerLaRicerca!
Mandiamo ora uno o più SMS al 4 5 5 2 1 (*) 
Insieme ad AIRC rendiamo il cancro sempre più curabile 
#GolPerLaRicerca
 
* Aiutaci a rendere il cancro sempre più curabile. Dona ora 2 euro con un SMS al 45521 dal tuo cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali oppure chiama il 45521 per donare da telefono fisso 5 euro con TWT, Convergenze e PosteMobile, oppure 5 o 10 euro con TIM, Vodafone, Wind tre, Fastweb, Tiscali. Per donare con tutte le carte di creditoairc.it.
 
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto