03 gennaio 2021
03 gennaio 2021

Juventus - Udinese 4-1

Prima sconfitta nelle ultime cinque gare in trasferta per i friulani

MARI7920.JPG
JUVENTUS – UDINESE: 4-1 (1-0)
 
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci (82’ Chiellini), De Ligt, Alex Sandro (82’ Frabotta); Chiesa (74’ Bernardeschi), Bentancur, McKennie (64’ Arthur), Ramsey (74’ Kulusevski); Dybala, Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Demiral, Da Graca, Di Pardo, Portanova, Fagioli. Allenatore: Pirlo
 
Udinese (3-5-2): Musso; Bonifazi, De Maio (65’ Molina), Samir; Stryger Larsen, De Paul, Walace (81’ Makengo), Pereyra (74’ Mandragora), Zeegelaar; Pussetto (46’ Forestieri), Lasagna (74’ Nestorovski). A diposizione: Scuffet, Gasparini, Ter Avest, Arslan, Palumbo, Coulibaly. Allenatore: Gotti
 
Arbitro: Giacomelli di Trieste
Assistenti: Valeriani e Pagliardini
IV: Abbattista
VAR: Abisso
AVAR: Lo Cicero
Marcatori: 31’ Ronaldo, 51’ Chiesa, 70’ Ronaldo, 90’ Zeegelaar, 93’ Dybala
Ammoniti: Chiesa, McKennie, De Ligt
Recupero: 2’ pt e 3’ st
 
TORINO – È finita 4-1 la sfida dell’Allianz Stadium tra Juventus e Udinese, valida per la 15^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti ancora una volta opta per la continuità tra le fila bianconere e cambia solo due degli undici titolari della sfida contro il Benevento. In mezzo al campo si rivede dal primo minuto Walace, mentre nel reparto difensivo c’è il ritorno di De Maio al fianco di Bonifazi e Samir. Dall’altra parte Pirlo si affida ad un classico 4-4-2 e davanti punta tutto su Dybala e Cristiano Ronaldo. Al 7’ un cross basso e teso dalla destra di Chiesa pesca l’inserimento di Ramsey in mezzo all’area ma il gallese non si fa trovare pronto e da due passi fallisce l’occasione grazie anche all’ottima chiusura in uscita di Musso. Al 10’ grande ripartenza di De Paul che prima si libera di Bentancur e poi serve benissimo Lasagna lanciato in profondità. Il numero 15 bianconero rientra e serve nuovamente De Paul che di prima intenzione batte Szcezsny con un tocco da due passi. Tuttavia il VAR rileva un’irregolarità e richiama Giacomelli al video, il quale dopo una breve revisione annulla la rete ai friulani per un fallo di mano dello stesso De Paul all’origine dell’azione. Al 31’ la Juventus trova il gol del vantaggio con Cristiano Ronaldo. Il portoghese sfrutta un pallone recuperato da Ramsey sulla trequarti friulana e dopo una breve conduzione supera Musso con un piazzato sul secondo palo. Al 32’ Lasagna ha una buona occasione su un pallone vagante nel cuore dell’area di rigore ma la conclusione al volo in girata non trova l’angolo giusto e termina tra le braccia di Szczesny. Al 37’ ci prova nuovamente Ramsey dal limite con un potente sinistro. Musso ancora una volta è vigile e in tuffo sventa il pericolo.
Nella ripresa al 49’ la Juventus trova il raddoppio. Questa volta è Chiesa a battere Musso con un sinistro da posizione defilata per il gol del 2-0. Al 51’ arriva anche la terza rete per i padroni di casa con Ramsey, capace di capitalizzare un pallone rimastogli tra i piedi al termine di un fortunoso contrasto vincente nell’area di rigore friulana. Ancora una volta però il VAR arriva in soccorso del direttore di gara e anche questa volta la rete viene annullata per un tocco di mano dello stesso Ramsey nel contrasto. Al 57’ un bel traversone di Samir pesca bene un ottimo inserimento di Stryger Larsen in mezzo all’area e permette al danese di girare verso la porta di Szczesny. Nonostante il preciso colpo di testa dell’esterno bianconero, il pallone si stampa sulla traversa e solo il legno salva l’estremo difensore della Juventus. Al 70’ i padroni di casa trovano nuovamente la terza rete con Ronaldo. Il portoghese ancora una volta si trova a tu per tu con Musso su un pallone recuperato da un compagno e con un sinistro sul secondo palo sigla la rete del 3-0. Al 73’ l’occasione è sui piedi di Zeegelaar dal limite dell’area di porta al termine di una lunga azione corale. Nuovamente però è la traversa a negare la gioia del gol ai friulani e l’occasione sfuma. Al 90’ l’Udinese trova il gol della bandiera proprio con Zeegelaar, capace di sfruttare una respinta corta di Szczesny e depositare in rete il pallone da due passi. Al 93’ la Juventus trova anche la quarta rete con Dybala, inseritosi per le vie centrali e servito con un pallone filtrante depositato con il destro alle spalle di Musso per il gol del 4-1 finale. Prima sconfitta nelle ultime cinque in trasferta per gli uomini di Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 15 di mercoledì allo Stadio Dall’Ara contro il Bologna. 
Condividi su