12 dicembre 2020
12 dicembre 2020

Torino - Udinese 2-3

Nestorovski regala i tre punti ai friulani in una sfida rocambolesca

MARI1652.JPG
TORINO – UDINESE: 2-3 (0-1)
 
Torino (3-5-2): Sirigu; Lyanco, Nkoulou (46’ Izzo), Rodrigurez; Singo, Meite (46’ Lukic), Rincon, Linetty, Vojvoda (63’ Gojak); Zaza (46’ Bonazzoli), Belotti. A disposizione: Rosati, Milinkovic-Savic, Bremer, Segre, Edera, Murru, Vianni, Buongiorno. Allenatore: Giampaolo
 
Udinese (3-5-2): Musso; Bonifazi, Nuytinck (42’ Becao), Samir; Stryger Larsen, De Paul, Walace (61’ Mandragora), Pereyra (82’ Makengo), Zeegelaar; Pussetto (82’ Lasagna), Deulofeu (61’ Nestorovski). A disposizione: Scuffet, Gasparini, Molina, Ter Avest, Micin, Palumbo, Coulibaly. Allenatore: Gotti 
 
Arbitro: Massa di Imperia
Assistenti: Tegoni e Capaldo
IV: Abbattista
VAR: Irrati
AVAR: Di Iorio
Marcatori: 24’ Pussetto, 54’ De Paul, 66’ Belotti, 67’ Bonazzoli, 69’ Nestorovski
Ammoniti: Lyanco, Vojvoda, Lukic, Pereyra, Musso
Recupero: 2’ pt e 4’ st
 
È finita 2-3 la sfida dell’Olimpico tra Torino e Udinese, valida per l’11^ giornata di Serie A TIM. L’Udinese ritrova Mister Gotti in panchina e si presenta alla sfida contro il Torino schierata con il consolidato 3-5-2, con Pussetto e Duelofeu a guidare l’attacco. In mezzo al campo si rivede Walace a supporto di De Paul e Pereyra, dietro c’è spazio per Bonifazi. Dall’altra parte Giampaolo fa affidamento alla coppia offensiva formata da Zaza e Belotti. Al 7’ De Paul ha una buona occasione dal limite dell’area su un pallone respinto dalla difesa sul cross di Zeegelaar. La battuta al volo del capitano è potente ma completamente imprecisa e la sfera termina alta sopra la traversa. Al 24’ Walace imposta una bella ripartenza con un vigoroso contrasto a centrocampo che mette in moto Deulofeu sulla sinistra. Lo spagnolo vede Pussetto lanciato in profondità e lo serve con un preciso filtrante che mette l’argentino a tu per tu con Sirigu. Ancora una volta Pussetto dimostra di essere dotato di grande freddezza e batte a rete con un preciso destro che supera il portiere granata e si insacca per il gol del vantaggio bianconero. Al 35’ Belotti ci prova direttamente da calcio di punizione sui 20 metri ma la conclusione è fuori misura e non inquadra lo specchio della porta.
Nella ripresa al 54’ l’Udinese trova il gol del raddoppio con Rodrigo De Paul. L’argentino ha una grandissima occasione sul tocco ravvicinato di Pereyra al limite dell’area e non ci pensa due volte prima di andare al tiro di prima intenzione. La conclusione del numero 10 è pregevole per tempismo, precisione e potenza, piazzando la sfera a fil di palo alla sinistra di Sirigu per la rete del doppio vantaggio friulano. Al 58’ ci prova Lyanco con un destro da distanza siderale ma Musso raccoglie senza problemi una conclusione debole e centrale. Al 66’ il Torino accorcia le distanze con Belotti. Bonazzoli sfrutta un controllo lezioso di Samir in area di rigore e può servire Belotti che da due passi batte Musso per il gol dell’1-2. Un minuto più tardi il Torino trova il gol del pareggio con lo stesso Bonazzoli che con un sinistro sul primo palo batte il numero uno bianconero sull’assist di tacco di Belotti per la rete del 2-2. Al 69’ l’Udinese trova nuovamente il vantaggio con il neo entrato Nestorovski che si inserisce bene nel cuore dell’area di rigore granata e insacca di sinistro il preciso assist di Pereyra dalla sinistra, liberatosi benissimo in dribbling della difesa avversaria. Il risultato cambia così per la terza volta in 3 minuti e il parziale diventa di 2-3 per l’Udinese. All’ 84’ ci prova Rodriguez direttamente da calcio di punizione. La conclusione è potente e precisa ma l’incrocio dei pali salva Musso da un gol certo e lascia invariato il risultato. All’89’ Lasagna ha una buona occasione dal vertice sinistro dell’area di rigore ma il suo sinistro è leggermente impreciso e termina a lato della porta granata. Importantissima vittoria in ottica salvezza per gli uomini di mister Gotti in una sfida rocambolesca. Il prossimo impegno è ora in programma per le 18.30 di mercoledì alla Dacia Arena contro il Crotone.
Condividi su