22 novembre 2020
22 novembre 2020

Udinese - Genoa 1-0

Un gol nel primo tempo regala ai friulani il secondo successo stagionale

WhatsApp Image 2020-11-22 at 19.09.03.jpeg
UDINESE – GENOA: 1-0 (1-0)
 
Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan (67’ Mandragora), Pereyra (91’ Makengo), Zeegelaar; Pussetto (67’ Lasagna), Okaka. A disposizione: Scuffet, Gasparini, Ouwejan, Bonifazi, Molina, Ter Avest, Forestieri, Palumbo, De Maio. Allenatore: Gotti 
 
Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Bani, Masiello (89’ Destro); Ghiglione, Sturaro (68’ Zajc), Badelj, Lerager, Pellegrini (81’ Parigini); Pandev (68’ Shomurodov), Scamacca. A disposizione: Marchetti, Paleari, Goldaniga, Behrami, Radovanovic, Melegoni, Parigini, Czyborra. Allenatore: Maran
 
Arbitro: Calvarese 
Assistenti: Costanzo e Fiore
IV: Paterna
VAR: Nasca 
AVAR: Preti
Marcatori: 34’ De Paul
Ammoniti: Arslan, Musso, Masiello, Badelj, Scamacca
Espulso al 97’ Perin per grave fallo di gioco
Recupero: 1’ pt e 8’ st
 
È finita 1-0 la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Genoa, valida per l’8^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti conferma lo stesso undici visto in occasione della sfida pareggiata contro il Sassuolo e nel reparto avanzato si affida a Okaka e Pussetto, mentre in mezzo al campo ci sono De Paul, Arslan e Pereyra. Dall’altro parte Maran schiera i suoi con un modulo speculare e davanti punta su Pandev e Scamacca. Al 4’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo De Paul tenta il cross lungo sul secondo palo in direzione di Samir. Il brasiliano però non trova il tempo giusto per battere a rete e il colpo di testa termina alto. Al 18’ De Paul scambia bene al limite con Okaka e dal fondo all’interno dell’area di rigore serve Pussetto con un buon cross basso. L’attaccante argentino arriva puntuale sul pallone ma non riesce a trovare l’angolo giusto per indirizzare in porta il tentativo. Al 22’ il Genoa ha un’occasione con il colpo di testa di Bani sul traversone di Pellegrini. Impreciso e scoordinato, il colpo di testa termina alto sopra la traversa. Al 34’ Zeegelaar recupera molto bene di testa un pallone alto in mezzo al campo e mette in moto Okaka completamente dimenticato dalla difesa rossoblu. Il numero 7 bianconero protegge ottimamente la sfera e scarica su Pereyra che lascia sfilare e appoggia per De Paul al limite dell’area. Il capitano bianconero controlla bene e dai 16 metri sferra un destro ad incrociare che si infila alla destra di Perin per il gol del vantaggio friulano. 
Nella ripresa al 58’ Pellegrini prova il tiro al volo da posizione defilata all’interno dell’area di rigore. Completamente impreciso, il tentativo dell’esterno rossoblu finisce altissimo. Al 76’ ci prova Scamacca con un destro da poco dentro l’area di rigore ma il tentativo manca di precisione e la sfera termina a lato della porta difesa da Musso. Al 79’ il neo entrato Mandragora, al ritorno in campo dopo il lungo stop per infortunio, prova il sinistro dalla distanza per sorprendere Perin. Centrale, il pallone è facile preda dell’estremo difensore ospite. Al minuto numero 84 De Paul calcia benissimo una punizione da poco fuori il limite dell’area ma, a portiere battuto, solo la traversa nega al numero 10 la gioia della doppietta e l’occasione sfuma. Al 94’ il Genoa trova il gol del pareggio con Scamacca, capace di deviare in porta da due passi l’assist di Bani. Il VAR però arriva in soccorso di Calvarese e, dopo un silent check con i colleghi al video, il direttore di gara annulla il gol del Genoa per un fuorigioco dello stesso Scamacca. Importantissima vittoria contro una diretta avversaria per gli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è quello di Coppa Italia in programma per le 17.30 di mercoledì alla Dacia Arena contro la Fiorentina. 
Condividi su