09 gennaio 2020
09 gennaio 2020

Accadde Oggi | Avellino-Udinese 1-1

Il 9 gennaio 1983 l'attaccante Virdis segna il primo gol con la maglia bianconera

Virdis.jpg
Il 9 gennaio 1983 l'Udinese di Enzo Ferrari è di scena al "Partenio" di Avellino per la quindicesima giornata del massimo campionato. I bianconeri viaggiano in posizione medio alta, il loro rendimento è molto costante anche se in casa non hanno ancora vinto. In compenso vantano tre affermazioni in trasferta, a Firenze, 2-1, a Genova, 3-2 contro il Genoa e 3-1 contro la Sampdoria. Contro l'Avellino conquistano un meritato pareggio, 1-1. Per primi vanno in vantaggio i locali, al minuto 19' grazie ad un autogol di Chiarenza che Ferrari che ha schierato al posto di Gerolin che il turno precedente contro l'Inter ha subito una vasta ferita lacero contusa ad una gamba che lo costringerà a rimanere out sino al 30 gennaio. L' Udinese riesce a riorganizzarsi, costringe l'Avellino sulla difensiva, ma provvidenziale si rivelerà il cambio tra Pulici e Virdis al 13' della ripresa con il bomber sardo che al 24' pareggia. 

Per Virdis si tratta del primo gol segnato con la maglia dell'Udinese. Va ricordato che l'attaccante, rimane vittima di un grave infortunio di gioco nel corso di una partitina  in famiglia disputatasi al "Moretti". Riporta una lesione del crociato anteriore e deve essere sottoposto a Lione ad intervento chirurgico. Rientrerà il 19 dicembre 1982 in Catanzaro-Udinese, 1-1, sostituendo al 19' della ripresa Mauro.  

Virdis rimane all'Udinese due stagioni, disputa 45 gare segnando 12 reti. Nel campionato 1982-83 l' Udinese si piazza al sesto posto con 32 punti il frutto di 6 affermazioni, 20 pareggi (11 dei quali per 0-0); le sconfitte sono 4. Ad Avellino Ferrari ha mandato in campo la seguente formazione: Corti, Galparoli, Tesser, Chiarenza, Edinho, Cattaneo; Causio, Miano, Mauro, Surjak (44' st De Giorgis), Pulici (13' st Virdis). 
Condividi su