03 giugno 2020
03 giugno 2020

LA STORIA DELL'UDINESE IN EUROPA

Terza Parte

unnamed.jpg
L'Udinese nel 1999/00, con Luigi De Canio che ha sostituito Francesco Guidolin sulla panca dei bianconeri, tenta il terzo assalto all'UEFA con rinnovate speranze di fare più strada rispetto alle precedenti edizioni. La squadra approda sino agli ottavi, poi cade di fronte allo Slavia di Praga. Determinante è stata l’autorete di Zanchi nella gara di andata, disputata nella capitale ceca.
L'Udinese ha iniziato la manifestazione vincendo in casa contro l'Aalborg per 1 a 0 (rete di Sottil) e 2 a 1 sul campo danese (reti Muzzi e Locatelli per i bianconeri e di Matovac per i locali); quindi ha superato il Legia di Varsavia, 1-0 in casa a Udine all'andata (gol di Sosa), 1-1 in Poliba nel ritorno (reti di Kzereszewski e di Sosa), per poi compiere un autentico capolavoro contro il favorito Bayer Leverkusen. Nella gara di andata, il 23 ottobre 1999 a Udine, i tedeschi hanno vinto per 1 a 0 con rete di Ballack al 21' della ripresa. Un successo favorito anche da una scelta tecnica di De Canio che si rivelata infelice, l'impiego di Giuliano Giannichedda che è sceso in campo con un ginocchio fuori uso, “protetto" da un bendaggio. In pratica, sino a quando Giannicchedda non è stato sostituito, al 14' della ripresa con Pineda, l'Udinese ha giocato in dieci spendendo non poche energie per tener testa ai tedeschi.

LEVERKUSEN
Sembrava che l'avventura europea si fosse già conclusa, pochi erano disposti a scommettere sulle possibilità dei bianconeri di ribaltare il risultato nel ritorno a Leverkusen. Invece, due settimane dopo, si è verificato il quasi miracolo, l'Udinese ha compiuto un capolavoro mentale, tecnico,tattico, atletico, in porta Morgan De Sanctis, in sostituzione dell’infortunato Turci, si è reso protagonista di interventi straordinari e in attacco si è esaltato Margiotta autore delle due reti, entrambe di testa, decisive per superare il turno. Il Bayer è riuscito soltanto ad accorciare le distanze al 22' con il solito Ballack, poi ci ha pensato ancora De Sanctis ad abbassare la saracinesca, sventando tutte le minacce portate dallo stesso Ballack, da Emerson, da Kirsten. Una vittoria strameritata, in campo si è vista una squadra organizzata, l'Udinese, con le idee chiare, ben diretta da De Canio e tutti si sono superati. Un capolavoro simile, che ha fatto esplodere di gioia l'intero Friuli sportivo spalancando le porte all'ottimismo dato che il successivo avversario, lo Slavia di cui abbiamo riferito, sembrava alla mercé dei bianconeri. Ma determinante, come detto, è stato l'autogol di Zanchi al 30' della ripresa nella gara di andata a Praga in un momento di stanca in cui i bianconeri stavano controllando il gioco: i cechi, approfittando di un errore in avanti dell' Udinese, hanno innescato un rapido contropiede, poi su cross da destra, Zanchi appostato visino al palo di sinistra, ha anticipato di testa un avversario spedendo la sfera nell'angolino alto con Turci esterrefatto. 1-0 dunque per lo Slavia, risultato che complicava non poco i piani degli uomini di De Canio in vista del ritorno disputato il 10 dicembre 1999. L' Udinese da subito ha pigiato sull'acceleratore ma nel ritorno l'Udinese ha giocato il tutto per tutto, ha evidenziato furore agonistico e al 23’ Fiore ha pareggiato i conti. Ma ecco che al 42’ lo Slavia riesca a segnare con Koeller e nel secondo tempo Sosa ha ridato speranza all’Udinese segnando al 7’. 2 a 1 con quasi 40’ ancora da giocare. Si è giocato ad una sola porta e al 46’ sembrava fatta, Bertotto si è trovato la palla buona, ma ha colpito la traversa.

(14-09-99) UDINESE-AALBORG: 1-0
UDINESE: Turci, sottil, Gargo, Bertotto, Genaux, Giannichedda, Fiore, Jorgensen (28’ st. Van der Vegt), Locatelli (28’ st. Sosa), Poggi (36’ st. Warley), Muzzi. Allenatore: De Canio.
AALBORG: Nielsen, Priske, Matovac, Baelum, Jessen, Thomsen, Solbakken, Andersson, Gaarde, Oper, Strandli. Allenatore: Backe.
Arbitro: Pucek (Rep. Ceca)
Marcatore: pt. 9’ Sottil.
(30-09-99) AALBORG-UDINESE: 1-2
AALBORG-UDINESE: Nielsen, Priske, Matovac, Baelum, Jessen, L.Thomsen, Solbakken, Rasmussen (14’ st. Gaarde), Andersson, Strandli, Frederiksen (14’ st. Oper). Allenatore: Backe.
UDINESE: Turci, Bertotto (8’ pt. Sottil), Zanchi, Gargo, Jorgensen (38’ st. Locatelli), Giannichedda, Fiore, Bisgaard, Muzzi, Margotta (25’ st. Genaux), Poggi. Allenatore: De Canio.
Arbitro: Koren (Israele)
Marcatori: st. 8’ Muzzi, 26’ Matovac, 45’ Locatelli.
(19-10-99) UDINESE-LEGIA: 1-0
UDINESE: Turci, Sottil (35’ st. Van der Vegt), Gargo, Bertotto, Genaux, Giannichedda, Fiore, Jorgensen (44’ st. Locatelli), Poggi, Sosa (25’ st. Zanchi), Muzzi. Allenatore: De Canio.
LEGIA: Szamotulski, Mosor, Zielinski, Murawski, Bednarz (37’ st. Wiechowsky), Karwan, Kzereszewski, Wroblewski, (33’ st. Srutwa), Majewski, Sokolowski, Mieciel (48’ st. Magiera). Allenatore: Smuda.
Arbitro: Stuchlik (Austria)
Marcatore: pt. 29’ Sosa
(04-11-99) LEGIA-UDINESE: 1-1
LEGIA: Szamotulski, Mosor, Zelinski, Murawski, Bednarz (38' st Sawicki), Karwan, Majewski, Kzereszewski, Sokolowski, Mieciel (45' st Magiera), Struwa, (19' st Wrobleski). Allenatore: Smuda.
UDINESE: Turci, Sottil, Zanchi Bertotto, Genaux, Van der Vegt (1’ st. Locatelli), Giannichedda, Fiore, Jorgensen, Poggi (42’ st.Margiotta), Sosa (40’ st. Toledo). Allenatore: De Canio.
Arbitro: Clark (Scozia)
Marcatori: 12' Kzereszewski, 41' Sosa.
(23-11-1999) UDINESE- BAYER LEVERKUSEN: 0-1 (0-0)
UDINESE: Turci, Sottil, Zanchi, Bertotto, Geneaux, Giannichedda (14' st Pineda), Fiore Jorgensen (35' pt Toledo), Locatelli, Sosa (16' st Muzzi), Poggi. Allenatore: De Canio.
BAYER: Matysek, Hoffman,Novotny, Kovac, Gresko, Ramelow, Ballack (36' st Schneider), Zirkovic, Emerson, Zè Roberto, (46' st Beinlich), Kirsten (47' st Mamic). Allenatore: Daum.
(10-12-1999) BAYER LEVERKUSEN-UDINESE: 1-2
BAYER: Matysek, Hoffman,Novotny, Kovac (28' st Beinlich), Zivkovic (1' st Schenider), Ramelow, Emerson, Gresko (1' st Neuville), Ballack, Ze Roberto, Kirsten. Allenatore: Daum.
UDINESE: De Sanctis,Zanchi, Sottil, Gargo, Bertotto, Genaux, Fiore, Jorgensen (45' st Esposito), Locatelli (36' st Bisgaard), Muzzi (40' st Manfredini), Margiotta. Allenatore: De Canio.
Aebitro: Cardoso (Portogallo).
Marcatori: pt. 9' e 18' Margiotta; 23' Ballack.
(29-02-2000) SLAVIA-PRAGA-UDINESE: 1-0 (0-0)
SLAVIA PRAGA: Cerny, Rada, Petrous, Koller, Hysky, Lerch (27' st Vagner), Ulich, Dostalek, Horvath, Skala (6' st Kuchar),Zelenka, T. Dosek (45' st Kozel). Allenatore: Cipro.
UDINESE; Turci, Zamboni, Zanchi, Gargo, Jorgensen, Giannichedda, Fiore, Mafredini (38' st Appiah), Locatrelli (25' st Alberto), Sosa, (34' st Margiotta), Muzzi. Allenatore: De Canio.
Arbitro: Nilsson (Svezia).
Marcatori: st. 30' aut. Zanchi.
07-03-2000) UDINESE-SLAVIA 2-1 (1-1)
UDINESE: De Sanctis, Sottil (25' pt Zanchi), Gargo, Bertotto, Giannichedda, Fiore, Van der Vegt (13' st Alberto), Jorgensen, Locatelli, Margiotta (6' st Sosa), Muzzi. Allenatore: De Canio.
SLAVIA PRAGA: Cerny, Rada, Vlcek (34' pt Hysky), Koller, L. Dosek, Ulich, Dostalek, Horvath, Petrous, Zelenka (32' st Vagner), T. Dosek (45' st Kuchar). Allenatore: Cipro.
Arbitro: Hauge (Norvegia)
Marcatori: pt. 23' Fiore, 42' Koller; st 7' Sosa.

G.G. (segue)



Condividi su