07 marzo 2021
07 marzo 2021

Udinese - Sassuolo in pillole

Match Report

UC_Match report_Sito notizia(1).jpg
A un certo punto della partita, poco poco prima di segnare il gol del raddoppio, sembrava che in campo ce ne fossero ventiquattro di calciatori bianconeri – tutti quelli convocati – anziché undici. Di fatto, dalla panchina sono partiti incitamenti costanti, motivazionali, carichi di adrenalina, che non potevano passare inosservati nell’eco silenzioso dello stadio vuoto. La testimonianza più pura della solidità di questo gruppo, autore ieri sera di un’altra prestazione di spessore: di sostanza e di qualità. L’Udinese ha ragione del Sassuolo, attualmente nono in classifica, e ora distante appena 4 punti, segnando un gol per tempo. Le firme sono quelle di Fernando Llorente, al suo primo centro da quando è approdato in Friuli (27 in Serie A dei quali 23 con la Juventus e 3 con il Napoli), e di Roberto Pereyra, che sale a 3 in campionato. Con questo successo, si allunga a 6 partite la striscia positiva dei bianconeri negli scontri diretti contro gli emiliani (3 vittorie/3 pareggi) nella massima serie del calcio italiano. 

Ma non è tutto. Dopo 14 match si è interrotto il record di “partite in gol” dei neroverdi. Ma che sia stato proprio Luca Gotti a interrompere questa streak pare già meno una casualità. Non a caso, nei quattro incroci di campo con De Zerbi, il nostro allenatore non ha mai incassato una rete. Un dato che, ovviamente, fa felice pure Juan Musso: per lui 8 clean sheet. Tanti quanti Donnarumma, e uno in meno di Handanovič. Convincente – per usare un eufemismo – anche Nahuel Molina. Il terzino classe ’97 ha servito il suo assist numero 3 in 16 presenze, eguagliando il suo record personale in una singola stagione. L’anno scorso, con la maglia del Rosario Central, gli erano servite 17 gare e 1440’ per raggiungere questo traguardo. Quest’anno invece, di minuti, gliene sono bastati 742. 

A proposito di minuti, comunque. Chi ne ha raccolti più di tutti è Rodrigo De Paul: 2235, con un tasso di titolarità e minutaggio del 96%. L’argentino è al momento il giocatore che ha contribuito maggiormente alle reti dell’Udinese – 37% di partecipazione – con ben 5 gol e 6 assist (di cui 4 consecutivi proprio nelle ultime 4 giornate). Sempre più leader, al netto dell’ennesima prestazione totale: 4.6% di possesso palla con una precisione dell’80% nei passaggi (33 completati su 41), 2 key passes, 3 dribbling riusciti, 5 contrasti vinti, 100% di successo nei duelli aerei ingaggiati e, infine, anche 2 intercetti riusciti. Altro da aggiungere? 

Oltre, ovviamente, a un meritocratico: “bravi tutti!”

Condividi su