25 maggio 2021

"Passione e divertimento sono la chiave di questo sport"

L'intervento del Tecnico Massimiliano Moras a Inside Academy

MORAS.JPG
Continua la trasmissione Inside Academy - Dove Nasce il Futuro in onda su Udinese Tv.
Ospite della puntata andata in onda sabato 22 maggio alle ore 18.30 il Tecnco della Primavera Massimiliano Moras. Questo il suo intervento.
 
Cosa deve avere un allenatore per catturare l’interesse dei ragazzi?
Moras: Per prima cosa è importante avere una grande passione, ed è altrettanto fondamentale cercare di trasmetterla ai ragazzi in campo. Ovviamente vanno considerate le varie fasce d’età, il settore giovanile è molto diverso dalle prime squadre.
Ritengo sia importante riuscire a far divertire i bambini praticando il calcio senza mai annoiarli, facendoli innamorare di questo sport utilizzando meno tatticismi possibili soprattutto in giovane età, una specie di ritorno al calcio di strada.
 
Un percorso di crescita per quali macro-punti deve passare? Quali sono gli errori da non commettere con i ragazzi di talento?
Il primo errore da non fare è togliere il divertimento ai ragazzi. Chi ha talento va lasciato libero, facendolo sentire leader nel campo.
Allo stesso tempo il dialogo con il bambino è un qualcosa di importante, devono venire al campo vedendolo come un luogo di evasione, di divertimento.
 
Dall’esterno hai avuto modo di rapportarti con il progetto Academy, che impressione hai?
E’ un idea che deve essere portata avanti, perché da formazione sia ai ragazzi sia ai tecnici delle affiliate, e questa è un'iniezione di valori importantissima.
Il miglioramento dei tecnici delle affiliate è notevole, viste le nozioni che possono apprendere dai tecnici di Udinese.
Sono loro che possono poi far migliorare i ragazzi nelle loro caratteristiche facendoli progredire ma progredendo anche loro al tempo stesso, questa è la vera vittoria del progetto.
 
Quanto è importante la conoscenza tecnico tattica e quanto il saperci fare con i ragazzi?
Secondo me il saperci fare è il 90%, il tuo bagaglio diventa zero se non riesci a trasmetterlo ai giocatori.
La differenza tra un buon allenatore e un cattivo allenatore è questa, il saper trasmettere le cose.
 
Hai parlato di divertimento, quanto sono importanti i camp estivi? Sia in termini di divertimento dei ragazzi, sia per scovare qualche talento
Il divertimento per il bambino è quello di poter indossare il materiale dell’Udinese. Il divertimento da parte della società è quello di poter scovare qualche talento presente nei camp stessi.
Per concludere vorrei dire che non dobbiamo mai perdere il valore di trasmettere la passione e il divertimento di questo sport.
Condividi su