23 novembre 2019
23 novembre 2019

Primavera, impresa dei bianconeri sul Verona

A Manzano i ragazzi di Cristante superano per 2-1 la capolista

Cattura.JPG
UDINESE-VERONA 2-1
Marcatori: 25' pt Oviszach (U), 45' pt Biancon (U), 29' st Yeboah (V)
Ammoniti: Rigo, Dzankic e Cum (U); Squarzoni (V)
Recupero: 1' e 4'

UDINESE (4-3-3): Gasparini; Mazzolo, Dzankic, Biancon, Kubala; Ballarini, Battistella, Rigo (30' st Cum); Oviszach (36' st Renzi), Compagnon (13' st Ndreu), Ianesi (30' st Comisso). A disp: Carnelos, Tassotti, Aviani, Palumbo, Fedel, Basha. All Cristante
VERONA (4-3-3): Ciezkowski, Bernardinello, Dal Cortivo (37' st Pierobon), Calabrese, Udogie; Jocic (1' st Squarzoni), Turra, Brandi (1' st Agbugui); Yeboah, Sane, Amatah. All Corrent

Grande impresa dell'Udinese Primavera che al Comunale di Manzano si impone per 2-1 sulla capolista Verona. Una prova di gran carattere e spessore tecnico da parte dei ragazzi di mister Cristante, che premono subito sull'acceleratore per cercare di sorprendere la formazione scaligera. Ne esce un primo tempo vivace, condotto su alti ritmi e ricco di occasioni da entrambe le parti. A sbloccarla è Oviszach al 25' sugli sviluppi di un contropiede 3 contro 3: l'attaccante bianconero, partito palla al piede da metà campo, decide di far da solo e insacca con gran classe la rete dell'1-0. Prima dell'intervallo c'è tempo anche per il raddoppio: da un calcio di punizione battuto da Compagnon, Biancon svetta tutto solo e arrotonda il vantaggio.
L'Hellas però è squadra coriacea e piena di risorse e nella ripresa guadagna a poco a poco campo, con l'Udinese chiamata questa volta a difendersi. Al 29' calcio d'angolo fatale per i bianconeri, con Yeboah che di testa infila sotto la traversa accorciando le distanze. Nel finale mister Cristante non rinuncia a cercare una spinta offensiva per evitare l'assalto degli scaligeri, inserendo Renzi al posto di Oviszach. La squadra ospite però continua a crederci, senza trovare nel convulso recupero lo spunto per pareggiare.
Per l'Udinese si tratta della terza vittoria consecutiva, che la porta al terzo posto con 16 punti e le dà ulteriore carica per il derby col Pordenone e il confronto interno col Milan che chiuderanno il girone di andata. Il Verona invece incappa nel secondo stop dopo una striscia di ben 7 successi e viene scavalcata in vetta dai rossoneri, vittoriosi sul campo del Brescia.


Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto