01 febbraio 2020
01 febbraio 2020

Accadde oggi | Franco Causio

Compie gli anni oggi l'ex ala bianconera

Causio.jpg
L’1 febbraio 1949 nasce a Lecce Franco Causio una delle migliori ali destre di sempre del calcio italiano. Ha indossato anche la maglia dell’Udinese dal 1981 al 1984 collezionando 83 presenze in campionato e 11 reti segnate più 18 gare in Coppa Italia segnando 5 gol. Ha esordito nel calcio professionistico nel Lecce, serie C (1964-65), per poi essere ceduto alla Sambenedettese, sempre in C, disputando 13 gare evidenziando doti tecniche non indifferenti tanto che lo vuole la Juventus che lo acquista nell’estate del 1966. Con la formazione torinese debutta nel massimo campionato l’anno successivo, esattamente il 21 gennaio 1968, Mantova-Juventus 0-0. È un giovane talentuoso, ma non è ancora pronto per essere uno dei punti di forza della Juventus e per questo motivo viene ceduto temporaneamente alla Reggina, in B, collezionando 30 incontri e 5 reti. Poi passa al Palermo, sempre a titolo di prestito (22 e 3) con cui si segnala come uno dei giovani più interessanti del massimo campionato, Ritorna alla Juventus con cui milita per 11 stagioni consecutive vincendo 6 scudetti, una Coppa Uefa (1976-77) e una Coppa Italia (1978-79); fa parte anche della nazionale italiana con cui fa il suo debutto il 29 aprile 1972 a Milano contro il Belgio (0-2), gara valida per le qualificazioni agli Europei. Nel 1978 è uno dei punti di forza degli azzurri ai mondiali in Argentina (l’Italia sarà quarta) e la critica lo definisce il più brasiliano degli italiani, la migliore ala destra della manifestazione. Nel 1981 l’allenatore della Juventus, Giovanni Trapattoni, lo considera ormai arrivato, dà il via libera per la sua cessione e Causio approda all’Udinese dove dimostra di essere tutt’altro che calciatore a fine carriera. In Friuli si esalta, è la guida della giovane squadra allenata da Ferrari, l’Udinese con lui cresce, si salva senza patemi. Poi nel 1984 il nuovo allenatore Luis Vinicio gli volta le spalle e Causio passa all’Inter; quindi la carriera prosegue nel Lecce per concludersi a 39 anni nella Triestina in serie B. Causio durante la sua “seconda giovinezza” all’Udinese, ritorna in nazionale e nel 1982 è campione del mondo in Spagna. In azzurro ha disputato, dal 1972 al 1983, 63 gare segnando 6 reti. Complessivamente tra squadre di club e nazionale, Causio vanta 827 incontri ufficiali e 113 reti realizzate.








Condividi su