04 maggio 2020
04 maggio 2020

Accadde oggi | Luigi Zorzi

Nel 1920 nasceva l'ex bianconero

Zorzi per sito.jpg
Il 4 maggio 1920 nasce a Passons Luigi Zorzi che va ricordato come incontri uno dei calciatori più fedeli alla maglia dell’Udinese con cui ha disputato 280 di campionato tra serie C, B e A. Nella speciale classifica di fedeltà alla maglia del club, solamente Di Natale, 385 incontri, Bertotto, 336, Zampa 329 e Pinzi 305, vantano più presenze in campionato. Zorzi è cresciuto nella squadra del Bellotto Sport, sodalizio dilettantistico di Udine e nel 1936 è stato ingaggiato dall’Udinese con cui ha debuttato in prima squadra in C nel novembre 1936 a Mantova, 1-3. Zorzi inizialmente era un attaccante, ala o centravanti, dotato di un ottimo scatto, buona tecnica e di una notevole grinta tanto da essere soprannominato il Torello di Passons. Con il cambio della guardia alla guida dei bianconeri tra Stephan Fogl che lo aveva fatto debuttare a Mantova e Luigi Miconi, Zorzi si trasforma in difensore, terzino destro, ma talvolta anche terzino sinistro. Il suo rendimento cresce, diventa via via giocatore in amovibile e nel 1942 lo acquista il Milan (al club rossonero approdano anche l’ala sinistra Walter Del Medico e il centro sostegno Attilio Gallo). Nel 1946, dopo 62 in contri disputati con la formazione milanista senza tener conto del torneo di guerra Alta Italia,  passa alla Sampdoria e con i liguri si segnala come uno dei primissimi terzini della serie A. Rimane nella formazione blucerchiata sino al 1949 collezionando 102 gare di campionato. Poi ritorna a Udine per “irrobustire” la squadra bianconera che, nelle intenzioni del suo presidente Giuseppe Bertoli, dovrà tentare la scalata alla serie A. Alla fine l’obiettivo verrà raggiunto, l’Udinese per la prima volta potrà partecipare al massimo campionato. I gol di Zorzi, ben 12, saranno importantissimi per le sue fortune. Il terzino chiuderà la sua ventennale carriera nel 1956, in B, in Parma-Udinese, 1-0, 5 febbraio 1956. Luigi Zorzi, cui è stato intitolato il Polisportivo di Pasian di Prato come del resto ad un altro bianconero, suo amico e di cui è stato testimone di nozze, Pietro Degano, muore i 18 gennaio 1990. Complessivamente ha disputato 406 gare in campionato tra Udinese, Milan e Sampdoria.

Condividi su