16 maggio 2020
16 maggio 2020

Accadde oggi | Udinese-Milan 2-1

Grande prestazione dei bianconeri

D’ Agostino e Inler.jpg
Sabato 16 maggio 2009 in anticipo – trentaseiesima giornata – l’ Udinese affronta al “Friuli” il Milan. I rossoneri per alimentare la fiammella della speranza di continuare a lottare per la conquista dello scudetto  devono assolutamente vincer nella speranza che il giorno seguente l’Inter che è al comando perda in casa contro il Siena. I giocatori nero azzurri e il loro allenatore Mourinho  da Appiano Gentile sono incollati davanti alla televisione per assistere al match di Udine. Vince l’ Udinese per 2-1 e il successo scatenerà la grande nel ritiro interista. A parte ciò, l’ Udinese di Pasquale Marino è stata protagonista di una grande prestazione; trascinata da D’ Agostino, migliore in campo, per 60’ è di una spanna superiore ai rossoneri, va in vantaggio dopo 30’ su rigore trasformato proprio da D’ Agostino per fallo di Maldini su Floro Flores (preferito in partenza a Sanchez) liberato in area dallo stesso D’Agostino con un lancio millimetrico. All’inizio del secondo tempo i bianconeri raddoppiano su azione da calcio d’angolo con Christian Zapata che è lesto a depositare nel sacco da pochi passi dopo uno svarione di tutta la difesa del Milan che accorcia le distanze quando è ormai tardi, in pieno recupero con Ambrosini. Il successo consente all’ Udinese di sperare ancora nella qualificazione alla Coppa Uefa, ma la Roma che è sesta non sbaglia un colpo e alla fine ce la farà ad approdare in Europa con 63 punti contro i 58 dei bianconeri che devono recriminare per l’incredibile black out di cui sono stati protagonisti nel periodo novembre 2008, metà gennaio 2009 in cui hanno racimolato la miseria di 3 punti in 11 gare.
Contro il Milan Pasquale Marino ha mandato in campo la seguente formazione: Handanovic, Isla, Zapata, Felipe, Pasquale; Inler, D’ Agostino (39’ st Obodo), Asamoah; Pepe (43’ st Lukovic), Quagliarella, (28’ st Sanchez).
Condividi su