24 ottobre 2019
24 ottobre 2019

Accadde Oggi | Van der Vegt

Il 24 ottobre 1999 il centrocampista olandese segna la rete dei bianconeri nella sfida contro il Cagliari

van.jpg
Il 24 ottobre 1999 l'Udinese è di scena a Cagliari per la settima giornata del massimo campionato. Per i bianconeri di Luigi De Canio una sconfitta sarebbe deleteria dato che sono reduci dallo 0-3 casalingo ad opera della Lazio e si trovano in quartultima posizione con sei punti. La squadra però si riabilita prontamente, è protagonista di una gara quasi perfetta contro un avversario in evidente difficoltà (i rossoblù di Renzo Ulivieri di punti ne hanno appena tre e sono ultimi) e il grande condottiero è Roberto Muzzi, ex Cagliari. Il bomber segna due gol all' 8' del primo tempo e al 18' della ripresa. La rete che ha bloccato il risultato invece porta la firma di Henry Van der Vegt che va a bersaglio al 5' del primo tempo. Per il centrocampista olandese è il primo e unico gol segnato in bianconero in 29 gare di campionato diluite dal 1998 quando venne a Udine, al 2002 quando costretto dai medici, deve chiudere la carriera per un problema cardiaco.

Van der Vegt è nato a Kampen il 18 febbraio 1972, attualmente è Direttore Sportivo del Willem II. Ha iniziato a giocare nello Zwolle nella serie B disputando 123 incontri di campionato segnando23 reti; poi ha militato con l'undici del Willem II (serie A), collezionando73 incontri e 14 gol segnati; poi nel luglio del 1998 ha iniziato la sua avventura italiana debuttando nel massimo campionato nel febbraio del 1999, Udinese-Bari 4-0. 

A Cagliari De Canio ha mandato in campo la seguente formazione: Turci, Bertotto, Sottil, Zanchi, Gargo (30' pt Jorgensen); Geneaux, Giannichedda, Fiore, Van der Vegt; Muzzi (20' st Poggi), Sosa (27' st Warley).

Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto