13 ottobre 2019
13 ottobre 2019

Accadde Oggi - Antonio Di Natale

Il più grande calciatore dell'Udinese di tutti i tempi compie 42 anni

Di Natale45.jpg
Buon compleanno Totò! Oggi Antonio Di Natale compie 42 anni. Nato a Napoli, l'ex attaccante bianconero (è stato anche capitano) va considerato il più grande calciatore dell'Udinese di tutti i tempi. Lo dicono i numeri. Dal 2004-05 al 2015-16 ha segnato 191 reti in serie A (209 complessivamente sommando anche le reati realizzate con l'Empoli). Si è aggiudicato per due anni consecutivi la classifica del miglior bomber, nel 2009-10 con 29 reti, l'anno successivo con 28, oltre ad aver segnato più di venti gol per quattro anni di seguito (dal 2009-10 al 2012-13). Alcune sue invenzioni, la straordinaria bellezza di alcuni gol non hanno nulla da invidiare alle magie di Pelè e Maradona, i più grandi di sempre.

Totò è anche il calciatore più fedele alla maglia bianconera in campionato, 385 gare disputate, nelle Coppe Europee, 37. Solamente in Coppa Italia è superato dal suo ex capitano, Valerio Bertotto che di gare ne ha collezionate 36 contro le 23 del partenopeo.

E' pure il miglior goleador bianconero in Coppa Italia, 23 e nelle Coppe Europee, 17.

IL DEBUTTO TRA I PROF - Il suo debutto nel mondo professionistico porta la data del 26 gennaio 1997 in Empoli (squadra dove è cresciuto) -Cremonese 0-0. Fu quella l'unica apparizione del partenopeo in quel campionato. Al termine della stagione Di Natale fu parcheggiato all'Iperzola (C2) che era allenato da un altro ex bianconero, Marino Perani segnando il suo primo gol il 21 dicembre 1997 sul campo del Tolentino. (L'Iperzola vinse 2-0). Poi giocò anche nel Varese e nel Viareggio per poi rientrare a Empoli prima di prendere la strada di Udine.

IL PRIMO GOL - Totò lo ha segnato il 21 dicembre 1997 sul campo del Tolentino. L'Iperzola vinse per 2-0 e Totò andò a bersaglio al 45' del primo tempo raddoppiando il gol segnato al 18' dalla punta centrale Massimo Mezzini che ritroverà a Udine nel 2007-08 quale vice allenatore di Pasquale Marino.

LA PRIMA RETE IN A – L'attaccante l'ha messa a segno il 15 settembre 2002, gara inaugurale del torneo, a Como. Il match si concluse sul 2-0 per l'Empoli dove Totò nel frattempo era rientrato per fine prestito dal Viareggio. Quella domenica l'attaccante segnò la seconda rete al 14' della ripresa.

Nella sua parentesi empolese in A ha disputato 60 incontri impreziositi da 18 reti. 

IL PRIMO CENTRO IN BIANCONERO – Totò (che ha disputato la prima gara non ufficiale con l'Udinese il 4 settembre 2004 contro l'Ascoli sconfitto per 1-0, gol di Cribari, rimanendo in campo 51') lo ha effettuato alla seconda giornata (19 settembre 2004) del campionato 2004-05. A Udine era di scena il Parma che fu travolto per 4-0 e Di Natale aprì le marcature al 15' del primo tempo (le altre reti furono realizzate nella ripresa da Jankulovski su rigore, da Di Michele e da Fava). In quella stagione Totò dovette accontentarsi di un bottino abbastanza magro per lui, 7 reti che in seguito lieviterà notevolmente: 8 l'anno successivo, 11 nel 2006-07, 17 nel 2007-08, 12 la stagione successiva che per lui si chiuse il 28 marzo 2009 a Podgorica in occasione della sfida Macedonia-Italia quando si infortunò seriamente al ginocchio destro per poi rifarsi con gli interessi l'anno successivo realizzando 29 reti vincendo il titolo di miglior bomber per poi bissare nel 2010-11 questo successo personale con 28 centri. Nel 2011-12 e nel 2012-13 segna complessivamente 46 reti, 23 per ciascuno campionato, mentre un anno ha ha dovuto "accontentarsi" di 17 gol realizzati scesi a 14 nel torneo 1914-15 e due nel torneo 2015-16, quello del commiato dal calcio giocato.

COPPA ITALIA – Il suo primo gol con l'Udinese in questa manifestazione lo ha realizzato il 21 novembre 2004 in Lecce-Udinese 4-5. Totò quel giorno di reti ne fece due, la prima per il provvisorio 3-3, la seconda a 2' dalla fine per il definitivo 5-4. Per quanto concerne le Coppe Europee, il numero dieci ha inaugurato la serie dei gol il 18 ottobre 2005 in Udinese-Werder di Brema 1-1 (41' st).

LA RETE NUMERO 100 – Se teniamo conto anche delle gare disputate con l'Empoli, Di Natale l'ha firmata il 9 maggio 2010 in Udinese-Bari 3-3 (il centesimo gol fu il primo dei due rifilati ai pugliesi). Il traguardo dei 100 gol tutti bianconeri, invece, è stato tagliato il 5 febbraio 2011 in Udinese-Sampdoria 2-0 (la prima rete fu messa a segno da Sanchez al 18', la seconda da Totò al 40'.

LA NUMERO 150 - L'obiettivo è stato conseguito il 3 marzo 2013 in Pescara-Udinese 0-1.

200 RETI – Il 23 novembre 2014, segnando il gol del provvisorio 1-0 contro il Chievo (poi la gara si è conclusa sull' 1-1), il capitano bianconero ha raggiunto questo storico traguardo (comprese le 18 reti segnate con l'Empoli). Il 28 aprile 2015, andando a bersaglio contro l' Inter ha eguagliato a quota 205 reti Roberto Baggio per poi superarlo il 3 maggio nella gara contro l'Hellas Verona. Quest'anno infine ha segnato una sola rete, il 5 ottobre 2015 in Udinese-Genoa 1-1.

Complessivamente Totò ha realizzato in serie A 209. In questa classifica, a partire dall'istituzione dei campionati a girone unico, Di Natale occupa la sesta posizione. In testa c'è Silvio Piola, 274 rteti, seguono Francesco Totti, 250,Gunnard Nordahl, 225, Giuseppe Meazza e Josè Altafini, 216.

NAZIONALE - Vanta 42 presenze in azzurro e il suo primo gol è stato segnato il 18 febbraio 2004 nell'amichevole di Palermo contro la Repubblica Ceca (2-2 il risultato finale). Complessivamente in nazionale Di Natale ha realizzato 11 gol.

IL TOTALE – Complessivamente Di Natale ha disputato 728 gare ufficiali, realizzando 311 reti (sono otto i calciatori del nostro campionato che hanno superato quota 300 reti: Piola, Del Piero, Meazza, R.Baggio, Inzaghi, Totti, Di Natale, Toni).


Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto