26 luglio 2020
26 luglio 2020

Cagliari - Udinese 0-1

Un gol di Okaka nei primi minuti regala ai friulani il secondo successo consecutivo

IMG_9299.jpg
CAGLIARI - UDINESE: 0-1 (0-1)
Cagliari (3-4-1-2): Cragno; Pisacane (54’ Mattiello), Ceppitelli, Klavan; Nandez, Ionita (88’ Birsa), Ladinetti (54’ Pereiro), Lykogiannis (54’ Faragò); Joao Pedro; Simeone, Ragatzu (79’ Marigosu). A disposizione: Rafael, Rog, Paloschi, Lombardi, Carboni, Gagliano, Walukiewicz. Allenatore: Zenga
Udinese (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Nuytinck (16' Samir); Stryger Larsen, De Paul, Walace, Sema, Zeegelaar (81’ Ter Avest); Okaka (68’ Nestorovski), Lasagna. A disposizione: Nicolas, Perisan, Fofana, Ballarini, Mazzolo, Palumbo, Oviszach, Compagnon, Lirussi. Allenatore: Gotti
Arbitro: Pasqua di Tivoli
Assistenti: Bindoni e Passeri
IV: Marini
VAR: Di Paolo
AVAR: Del Giovane
Marcatori: 2' Okaka
Ammoniti: Ionita, Nandez, Stryger Larsen
Recupero: 4’ pt e 6’ st

CAGLIARI – È finita 0-1 la sfida della Sardegna Arena tra Cagliari e Udinese, valida per la 36^ giornata di Serie A TIM. Lasagna torna nelle disponibilità di Luca Gotti e il tecnico bianconero lo schiera nuovamente dal primo minuto, accanto a lui c'è Okaka e in mezzo al campo di nuovo Sema in posizione di mezzala. Dall'altra parte Zenga risponde con Joao Pedro e Simeone. Al 2' è subito vantaggio bianconero con il gol di Stefano Okaka. Il numero 7 controlla bene in area un pallone servito da Stryger Larsen e, vincendo il duello di fisico e di tecnica con Ceppitelli, batte Cragno con una bel colpo di destro da pochi metri. Al 14' ci prova Lykogiannis con un colpo di testa da distanza ravvicinata, Musso è sicuro e blocca il pallone. Al 18' un bel traversone di Sema trova De Paul involatosi sul secondo palo, l'argentino la mette giù e prova la conclusione da posizione defilata. Il tiro è potente e ben indirizzato ma Cragno dice di no e respinge il tentativo con un bel intervento. Al 25' De Paul sfrutta un rimpallo favorevole in area di rigore sul cross basso di Sema e conclude verso la porta di Cragno. La conclusione manca di potenza e precisione, terminando agevolmente tra le braccia del portiere rossoblu. Al 28’ Joao Pedro prova a sorprendere Musso direttamente da calcio di punizione. La conclusione non è abbastanza potente ed è facile preda del numero 1 bianconero. Al 46’ azione in solitaria di De Paul che da poco fuori l’area di rigore libera il destro. Il tiro è solo leggermente impreciso e il pallone sibila alla sinistra del palo.
Nella ripresa al 58’ Walace controlla e tira dalla distanza, la conclusione è potente ma imprecisa e il pallone termina alto sulla traversa. Al 64’ ripartenza friulana con Sema che conduce bene e al limite dell’area scarica alla sua sinistra per Okaka. L’attaccante bianconero rientra sul destro e conclude verso la porta di Cragno, il tiro viene smorzato da una deviazione prima e respinto dall’estremo difensore rossoblu poi. Al 69’ Mattiello penetra in area e calcia in porta da posizione defilata, Musso respinge il tentativo indirizzato nello specchio. Al 78’ ci prova Pereiro con un sinistro dal limite, Musso si distende e sventa il pericolo. All’80’ Nestorovski entra in area dalla sinistra e libera il mancino da posizione defilata, Cragno non si fa sorprendere e allontana il pallone. Al minuto numero 81 Joao Pedro scambia al limite con Simeone e tenta la conclusione, il tiro è potente ma impreciso e termina alto sopra la traversa. Al 94’ Joao Pedro non sfrutta una clamorosa occasione sul traversone di Simeone. Da pochi metri il numero 10 rossoblu non trova una facile deviazione a rete, spedendo il pallone sul fondo. Seconda vittoria consecutiva per gli uomini di Gotti, che ora possono ufficialmente festeggiare la salvezza e puntare a chiudere al meglio la stagione. Il prossimo impegno dei bianconeri è ora in programma per le 19.30 di mercoledì alla Dacia Arena contro il Lecce.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto