02 aprile 2021
02 aprile 2021

Gotti: "Mi aspetto una squadra che non si accontenta"

Le parole del mister alla vigilia della gara con l'Atalanta

935588E5-074F-4BE6-90F8-D2DE44C00D0E.png
Il tecnico Luca Gotti ha parlato ai microfoni di Udinese TV alla vigilia del match con l'Atalanta.

Come avete lavorato in queste due settimane, approfittando della sosta?
È stata una sosta un po’ diversa dal solito, normalmente abbiamo diversi giocatori che affrontano anche viaggi intercontinentali. In questa finestra, invece, abbiamo avuto l’opportunità di svolgere un buon carico di lavoro in vista delle ultime dieci partite che ci aspettano, di recuperare più giocatori e di veder migliorare la condizione di chi era rientrato da poco.

All’andata l’Udinese seppe mettere in difficoltà l’Atalanta. Si aspetta una gara su quella stessa falsariga?
L’Atalanta ha un’idea di gioco molto chiara. Può cambiare qualcosa in relazione all’avversaria e ai giocatori che ha a disposizione. Mi aspetto di trovarci di fronte a una squadra forte e difficile da affrontare.

Può essere un vantaggio per l’Udinese il fatto che l’Atalanta avesse diversi giocatori convocati in Nazionale?
Non conosco la loro situazione interna. Quando tanti giocatori partono per le Nazionali e rientrano al giovedì poi c’è poco tempo per preparare la gara di campionato e viene a meno la possibilità di lavorare sui particolari.

Come ha trovato Nestorovski e Stryger Larsen dopo i rispettivi impegni con Macedonia del Nord e Danimarca?
Nestorovski è con noi già da qualche giorno, Larsen è arrivato ieri. Era un po’ stanchino ma già oggi mi è sembrato di vederlo sulla via del recupero.

In settimana sono rientrati anche Samir e Ouwejan. Come stanno?
È la prima settimana in cui lavorano con il gruppo. Gli manca ancora un po’ di intensità ma entrambi possono essere a disposizione per dare il loro contributo.

Cosa si aspetta dalla sua Udinese nel rush finale di campionato che parte domani?
Mi aspetto dei giocatori che compongano una squadra che non si accontenti e che voglia migliorarsi.
Condividi su