23 dicembre 2020
23 dicembre 2020

Udinese - Benevento 0-2

I friulani pongono fine alla striscia positiva con una sconfitta interna

WhatsApp Image 2020-12-23 at 20.57.43.jpeg
UDINESE – BENEVENTO: 0-2 (0-1)
 
Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Bonifazi (65’ Deulofeu (73’ Nestorovski)), Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan (65’ Walace), Pereyra, Zeegelaar (73’ Ter Avest); Lasagna, Pussetto. A disposizione: Scuffet, Carnelos, Micin, Mandragora, Forestieri, Palumbo, De Maio, Coulibaly. Allenatore: Gotti 
 
Benevento (4-3-2-1): Montipó; Letizia, Glik, Tuia, Barba; Ionita (59’ Dabo), Schiattarella, Improta (70’ Foulon); Insigne (59’ Tello), Caprari (80’ Sau); Lapadula (70’ Di Serio). A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Del Pinto, Viola, Moncini, Pastina. Allenatore: Inzaghi 
 
Arbitro: Volpi di Arezzo
Assistenti: Alassio e Avalos
IV: Ros
VAR: Orsato
AVAR: Bindoni
Marcatori: 9’ Caprari, 77’ Letizia
Ammoniti: Becao, Insigne, Tuia
Recupero: 2’ pt e 5’ st
 
È finita 0-2 la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Benevento, valida per la 14^ giornata di Serie A TIM. Gotti cambia un paio di pedine rispetto alla sfida contro il Cagliari e nel reparto avanzato dà una nuova opportunità dal primo minuto a Kevin Lasagna, affiancato dal confermato Pussetto. In mezzo al campo torna Arslan mentre in difesa c’è Bonifazi nonostante le noie muscolari. Dall’altra parte Inzaghi risponde con Lapadula a guidare l’attacco, supportato da Insigne e Caprari. Al 7’ la prima occasione del match è per i bianconeri. È Lasagna a tentare la conclusione da una manciata di metri sul preciso traversone di De Paul ma il pallone si impenna e sorvola la traversa. Al 9’ il Benevento trova il gol del vantaggio con Caprari, capace di superare Musso con un sinistro rasoterra da poco fuori l’area di rigore, complice una deviazione di Bonifazi. All’11 Lasagna ha un’altra grande occasione dall’interno dell’area di rigore su un pallone vagante. La conclusione al volo del numero 15 bianconero è potente ma imprecisa e manca lo specchio della porta. Al 27’ è nuovamente Lasagna ad avere una chance su un pallone generosamente recuperato da Pussetto su Monitpò all’altezza del vertice destro dell’area di rigore. Il tiro da posizione defilata manca però di precisione e la sfera si spegne sul fondo. Al 34’ ci prova Arslan con un destro dal limite sullo scarico di Lasagna al termine di una lunga azione corale. Il tentativo del centrocampista bianconero viene però deviato e termina tra le braccia del portiere. Al 43’ è di nuovo Caprari ad insidiare la porta di Musso con un destro da poco fuori l’area di rigore e ancora una volta deviato da Bonifazi. La conclusione si spegne di poco a lato della porta bianconera.
Nella ripresa al 54’ Zeegelaar trova un preciso traversone per Pussetto appostato sul secondo palo. Il tentativo di testa del numero 23 bianconero è impreciso e termine a lato. al 58’ Becao riesce a trovare lo spazio per tentare la girata a rete su un pallone vagante in area ma il tentativo in rovesciata è scoordinato e termina ampiamente sul fondo. Al 66’ il neo entrato Deulofeu penetra benissimo tra le maglie giallorosse e serve Lasagna in area con un preciso tocco filtrante. Il centravanti bianconero non riesce a sfruttare l’occasione a tu per tu con Montipò e la conclusione si infrange sul portiere ospite. Al 77’ il Benevento trova il gol del raddoppio con Letizia che batte Musso con un potente destro da posizione defilata per la rete dello 0-2. Al minuto numero 83 ci prova Nestorovski dal cuore dell’area di rigore ma non trova la rete con il colpo di testa sul traversone di De Paul. Al 94’ l’ultima occasione bianconera è con De Paul direttamente da calcio di punizione ma la conclusione, potente e precisa, si infrange sulla traversa. Sconfitta interna che sancisce la fine della serie di risultati utili consecutivi per gli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per domenica 3 gennaio all’Allianz Stadium di Torino contro la Juventus.
Condividi su